inglese-per-assistenti-di-volo

Inglese per Assistenti di Volo: Più di 60 Parole e Frasi in Inglese per Arricchire il Vostro Vocabolario

Ogni giorno, viaggiano in aereo circa 8 milioni di persone.

Questo significa che, ogni anno, viaggiano in aereo 3 miliardi di passeggeri.

Gli assistenti di volo hanno il compito di mantenere queste persone felici, a loro agio e soprattutto sicure.

Volete diventare degli assistenti di volo per spostarvi ovunque con questi viaggiatori internazionali?

Sognate di solcare i cieli di tutto il mondo ogni giorno?

La vita di un assistente di volo può essere molto affascinante, ma comporta anche un’elevata quantità di lavoro e responsabilità.

Molte persone pensano che gli assistenti di volo siano solo dei camerieri un po’ particolari. Ma nonostante la cura dei passeggeri sia molto importante, questi lavoratori hanno molti altri compiti.

Gli assistenti di volo sono estremamente importanti in quanto responsabili di mantenere gli aerei, e tutte le persone al loro interno, sani e al sicuro.

Se siete pronti ad assumervi una responsabilità di questo genere, allora vi aiuteremo a prepararvi per diventare degli assistenti di volo.

Anzi, faremo in modo che possiate diventare i migliori assistenti di volo sulla piazza.

Dopo questa lezione di inglese per assistenti di volo, sarete perfettamente pronti per gestire qualsiasi situazione, in aeroporto così come sugli aerei, con sorrisi, pazienza e intelligenza.

Inglese per Assistenti di Volo: Più di 60 Parole e Frasi per Arricchire il Vostro Vocabolario

Gli assistenti di volo non lavorano esclusivamente sugli aerei, ma anche negli aeroporti. Il lavoro in aeroporto richiede la conoscenza di un ricco vocabolario relativo ai viaggi

I viaggiatori in aeroporto sono sempre di corsa, preoccupati e in cerca del loro volo. Vedendovi con la vostra uniforme di lavoro, vi identificheranno come degli assistenti di volo. Per questo motivo, cercheranno le risposte alle loro domande sul volo giusto da prendere rivolgendosi a voi.

Il nostro obiettivo è quello di rendervi capaci di aiutare i passeggeri più confusi e spaesati utilizzando l’inglese per assistenti di volo. Inizieremo offrendovi un vocabolario di parole e frasi inglesi che vi sarà d’aiuto per assistere i viaggiatori in aeroporto.

Learn a foreign language with videos

1. Orientarsi in Aeroporto

Eccovi alcune parole essenziali per orientarvi in aeroporto:

  • airline (compagnia aerea) — Per “airline” si intende l’azienda che possiede gli aerei. Alcuni esempi sono American Airlines, Ryanair, Singapore Airlines ed Emirates.
  • airfare — Il termine “airfair” indica il prezzo del biglietto.
  • flights (voli) — Indica il viaggio dall’aereo tra due punti.
  • layover (scalo) — Nell’inglese per assistenti di volo, il termine “layover” indica il momento in cui i passeggeri devono scendere dall’aereo e prendere un altro volo per raggiungere la loro destinazione finale. A volte i passeggeri hanno a disposizione pochi minuti per prendere l’aereo successivo. Altre volte, potrebbero dover aspettare per ore, o addirittura per giorni!
  • terminal — Il terminal (vocabolo utilizzato anche in italiano) è un grande edificio dove i passeggeri si imbarcano e sbarcano dai loro voli. Gli aeroporti più grandi hanno diversi terminal. Quelli più piccoli solo uno.
  • gate (uscita) — Tutti i voli partono da un gate. Per potersi imbarcare sul loro volo, i passeggeri devono sapere verso quale gate dirigersi. Normalmente i gate sono numerati e ciascuno di essi offre un’area dove i viaggiatori possono sedersi ed aspettare che arrivi l’aereo. Inoltre, il gate è il luogo dove gli assistenti di volo controllano i documenti dei passeggeri e li aiutano ad imbarcarsi.
  • arrivals (arrivi) — La parola “arrivals” indica i voli in entrata dell’aeroporto. In tutti gli aeroporti è presente un “arrivals board” (tabellone degli arrivi) che mostra tutti i voli in arrivo e i loro orari.
  • departures (partenze) — Il termine “departures” viene utilizzato per indicare i voli in partenza dall’aeroporto. Ovviamente esiste un “departures board” (tabellone delle partenze, di solito situato accanto a quello degli arrivi) che mostra i voli in partenza e i loro orari. Gli assistenti di volo devono avere in mente la posizione di entrambi i tabelloni negli aeroporti principali in modo da poterla indicare ai passeggeri.
  • on time (in orario) — Quando un volo viene definito “on time” significa che partirà o arriverà all’orario previsto.
  • delayed (ritardo) — Con il termine “delayed” si indica un ritardo nell’arrivo o nella partenza di un volo.
  • cancelled (cancellato) — I voli cancellati sono quelli che non verranno effettuati. In questi casi, i passeggeri sono costretti a trovare un volo diverso per raggiungere la loro destinazione. I voli cancellati di solito vengono indicati in rosso sul tabellone degli arrivi o delle partenze, in modo che i viaggiatori possano individuarli con facilità.
  • check in — Con il termine check-in (accettazione) si indica la procedura che consiste nel mostrare i documenti (come passaporto o visti) ai dipendenti della compagnia aerea. Questi ultimi, utilizzando l’inglese per assistenti di volo, si assicureranno che tutti i documenti siano in regola per la partenza, e prepareranno le valigie dei passeggeri da imbarcare sull’aereo.
  • boarding (imbarco) — Si dice che un volo è in fase di “boarding” quando i passeggeri iniziano a salire sull’aereo.
  • lost and found (reparto oggetti smarriti) — Gli oggetti che vengono persi dai viaggiatori in aeroporto, solitamente finiscono nel reparto oggetti smarriti. Le persone vi si possono recare per recuperare i propri oggetti dispersi.
  • luggage/baggage storage (deposito bagagli) — Prima di lasciare l’aeroporto, i viaggiatori potrebbero voler depositare i propri bagagli. Si tratta di una pratica comune per i passeggeri che devono attendere a lungo per uno scalo e magari voglio vedere la città mentre aspettano l’ora della partenza.

Questi sono i vocaboli più importanti dell’inglese per assistenti di volo per orientarsi in aeroporto. Qui potrete consultare ulteriori termini relativi agli aeroporti e ai voli.

2. Salire a Bordo

Una parte molto importante del mestiere dell’assistente di volo consiste nell’aiutare i passeggeri a salire a bordo dell’aereo. Da assistenti di volo, dovrete essere presenti al gate di ciascun volo e dovrete fornire informazioni ai passeggeri sul gate, il volo e i loro biglietti.

Inoltre, dovrete informare i passeggeri una volta arrivato il momento di imbarcarsi.

Per svolgere tutti questi compiti dovrete utilizzare l’inglese per assistenti di volo. Vi è mai capitato di trovarvi in aeroporto e viaggiare in aereo? Nel momento d’attesa al gate prestabilito, non tutti i passeggeri vengono imbarcati nello stesso momento. Infatti, si tratta di una procedura molto ben organizzata. Gli assistenti di volo chiameranno un gruppo di passeggeri alla volta. I gruppi di passeggeri vengono stabiliti in base al loro posto sull’aereo.

Di seguito, vi presenteremo alcuni termini relativi ai biglietti e ai posti a sedere.

Tipi di biglietto

  • rows (file) — Una fila di posti inizia dalla parte sinistra dell’aereo e finisce nella parte destra dello stesso. Le file sono numerate. Di solito si inizia imbarcando i passeggeri delle prime file (ad esempio, dalla fila 1 alla fila 3). Dovrete esprimervi in modo molto chiaro, utilizzando frasi tipiche dell’inglese per assistenti di volo come “We are now boarding all passengers in rows 1 through 3” (Ora procederemo a imbarcare i passeggeri dalla fila 1 alla fila 3). Dovrete ripetere questa frase diverse volte per accertarvi che tutti possano sentirvi e capirvi.
  • first class (prima classe) — I passeggeri seduti nelle prime file si trovano in prima classe. I posti in prima classe offrono ai passeggeri maggiore spazio per muoversi. I sedili sono di solito più grandi e confortevoli. I passeggeri di prima classe possono inoltre ricevere servizi aggiuntivi durante il volo. Per questa ragione, i posti in prima classe sono molto costosi e i relativi passeggeri vengono imbarcati per primi.
  • business class — I posti in business class presentano meno servizi aggiuntivi e vantaggi rispetto a quelli in prima classe, ma sono comunque meglio di quelli di seconda classe (vedi sotto per la definizione). I posti in business class sono leggermente meno costosi di quelli in prima classe.
  • economy class (seconda classe/classe economica) — I posti in seconda classe sono i più numerosi e i biglietti sono i meno costosi. La classe economica è conosciuta anche come coach class. Viaggiare usufruendo di questi posti si definisce flying coach.
  • window seats — Con il termine “window seats” si definiscono quei posti situati nelle estremità laterali dell’aereo, dove si trovano i finestrini.  È abbastanza facile da ricordare! I posti vicino al finestrino situati sulla parte sinistra dell’aeroplano sono contrassegnati con la lettera “A”. Da sinistra a destra, i posti sono indicati con le successive lettere dell’alfabeto. Di conseguenza, partendo da sinistra i posti mostrano le lettere A, B, C, D e così via. I posti vicino al finestrino situati nell’estremità destra del velivolo sono contrassegnati con l’ultima lettera di questa sequenza.
  • aisle seats (posti lato corridoio) — Si definisce “aisle” il corridoio dell’aereo dove le persone possono spostarsi durante il volo. I posti lato corridoio sono quelli più vicini a quest’ultimo.
  • exit row — La “exit row” è la fila di posti situata nei pressi dell’uscita di emergenza. Dovrete assicurarvi che tali posti siano occupati da persone forti e in salute. Ad esempio, le persone anziane e i bambini devono sedersi altrove. In caso di emergenza, una persona forte sarà in grado di aprire l’uscita di emergenza.
  • standard — I posti standard sono quelli privi di restrizioni (diversamente dai posti della exit row) e servizi extra (nessuno spazio aggiuntivo).
  • bulkhead (posti a paratia) — I “bulkhead seats” offrono maggiore legroom, cioè dello spazio extra per le gambe dei passeggeri in modo che possano stare più comodi. Non ci sono molti posti del genere sugli aerei.

Come menzionato sopra, quando lavorate al gate dovete utilizzare l’inglese per assistenti di volo per fornire informazioni ai passeggeri. Di solito il gate è dotato di microfono, in modo che la vostra voce risulti più facilmente udibile.

Utilizzerete il microfono per fornire istruzioni a tutti i passeggeri. Pronuncerete il nome del passeggero a cui toccherà presentarsi al gate, mostrare i documenti e imbarcarsi sull’aereo.

Fornire indicazioni richiede più di un semplice vocabolario, infatti è molto importante anche la pronuncia utilizzata.

L’importanza di una buona pronuncia inglese.

Nonostante utilizziate un microfono, i passeggeri potrebbero avere delle difficoltà a udirvi e capirvi.

Io personalmente sono madrelingua inglese e mi capita spesso di non riuscire a capire gli assistenti di volo del mio stesso paese (gli Stati Uniti). Ecco perché se l’assistente di volo sta ancora imparando l’inglese dovrà fare molta attenzione alla sua pronuncia.

È molto importante che parliate in modo chiaro e con un ottimo accento inglese. Se necessario, parlate più lentamente. Fermatevi per un secondo e pensate alle parole che state leggendo o pronunciando.

Dovrete pronunciare ciascuna parola in inglese in modo adeguato, in modo che i passeggeri possano capire quando sarà arrivato il momento di dirigersi al vostro gate e salire sull’aereo.

Dovrete fare pratica pronunciando:

  • Lettere in inglese — Le lettere sono molto importanti quando si deve parlare dei posti, in quanto ogni posto sull’aereo è contrassegnato da una lettera che ne indica la posizione.
  • Numeri in inglese — Ogni fila di posti sull’aereo è numerata. Ciò è molto importante, in quanto dovrete iniziare la fase di imbarco da determinate persone che occuperanno delle file ben precise. Una volta effettuato l’imbarco dei passeggeri delle prime file, inizierete a chiamare quelli delle file successive e così via.

Se ancora non vi è chiaro in che modo i posti vengono contrassegnati con numeri e lettere, dovreste visitare il sito SeatGuru  per consultare le mappe dei posti di determinati aerei. Per visualizzare alcuni esempi, cliccate su “Browse Airlines”, scegliete una compagnia aerea, cliccate su “Planes and Seat Maps” e infine scegliere un qualsiasi aereo. A titolo di esempio, ecco la mappa dei posti di un Boeing 767 (un aereo di grandi dimensioni) di proprietà della American Airlines. Nel caso in cui abbiate in programma un volo, potrete digitare le informazioni di quest’ultimo e vedere dov’è situato il vostro posto all’interno dell’aereo.

Una volta che tutti i passeggeri che aspettavano al gate saranno stati imbarcati, potreste notare che alcuni passeggeri in lista non sono stati imbarcati. La lista dei nomi di tutti i passeggeri vi verrà fornita dalla vostra compagnia aerea. Dovrete pronunciare a voce alta e al microfono i nomi dei passeggeri mancanti. 

3. Conoscere l’aereo

Da assistenti di volo, dovrete studiare gli aeroplani. Durante la vostra formazione vi verranno proposti dei quiz e degli esami per verificare la vostra comprensione di tutte le parti dell’aereo.

Si tratta di un fattore molto importante in quanto dovrete essere in grado di comunicare al meglio con il pilota (la persona che guida l’aereo), il copilota (colui che assiste il pilota) e con gli addetti al controllo del traffico aereo (coloro che dall’aeroporto forniscono indicazioni durante il volo, il decollo e l’atterraggio. Questi dipendenti della compagnia aerea potrebbero utilizzare dei termini tecnici relativi all’aereo.

Non dovrete utilizzare questi vocaboli con i passeggeri.

Ecco alcune parole chiave da ricordare:

  • jetbridge/jetway (finger) — Si tratta di un ponte che collega l’aereo al terminal. Ha un aspetto simile a un lungo corridoio. Viene utilizzato da tutti (compresi voi e gli altri assistenti di volo) per salire sull’aereo. È molto pratico in quanto può essere spostato con facilità tra un aereo e l’altro, senza che le persone debbano stare all’aperto. Esistono altri nomi per indicare questa sorta di ponte, come ad esempio skybridge, airbridge o boarding bridge. 
  • airstairs (scala passeggeri) — Si tratta delle scale che collegano l’entrata dell’aereo con la runway tarmac (cioè la pista dove gli aerei atterrano e si spostano). Le scale possono essere spostate comodamente e collegate a diversi aerei presenti nella pista. Per utilizzare le scale sia voi che i passeggeri dovrete uscire all’esterno. A volte potreste prendere uno shuttle (navetta) cioè un piccolo bus che si sposta dal terminal all’aereo in modo che non dobbiate camminare lungo la pista.
  • fuselage (fusoliera) — Si tratta della parte principale dell’aereo, dove i passeggeri prendono posto e dove vengono conservati i bagagli.
  • passenger cabin (cabina passeggeri) — questa è la sezione dell’aereo dove prendono posto tutti i passeggeri.
  • cockpit (cabina di pilotaggio) — Si tratta del luogo da cui il pilota e il copilota controllano l’aereo. I passeggeri non possono accedere alla cabina di pilotaggio.
  • freight hold/cargo hold (stiva) — Si tratta del luogo dove vengono conservati i bagagli.

Controllo del traffico aereo

Come menzionato sopra, vi capiterà di dover comunicare con gli addetti al controllo del traffico aereo. Questi professionisti lavorano nella radio control tower (torre di controllo radio) dell’aeroporto e tengono sotto controllo tutti gli aerei in arrivo e in partenza. Si assicurano che tutti i voli siano sicuri e diretti nei luoghi giusti.

Tuttavia, non capita molto spesso di dover comunicare con la torre di controllo, in quanto si tratta di un compito affidato al pilota.

Nonostante ciò, è utile capire di cosa stiano parlando. Per lavorare come assistenti di volo per la maggior parte delle compagnie, dovrete conoscere il linguaggio tecnico specifico utilizzato nell’ambito del controllo del traffico aereo.

Questo linguaggio particolare è conosciuto come NATO Phonetic Alphabet (Alfabeto fonetico NATO).

A volte, quando le persone comunicano via radio è difficile capirle. Questo alfabeto si utilizza per scandire parole importanti, in modo da evitare incomprensioni.

Potrete conoscere meglio l’Alfabeto Fonetico NATO cliccando su questo link. Inoltre, potrete fare pratica ascoltando le conversazioni del controllo del traffico aereo cliccando su quest’altro link.

4. Fornire Istruzioni Relative alla Sicurezza

Una volta che tutti i passeggeri saranno saliti sull’aereo, dovrete dare loro il benvenuto. Inoltre, dovrete fornire loro delle indicazioni di sicurezza. Potreste dover leggere le istruzioni al microfono in modo che tutti i passeggeri sappiano come comportarsi in caso di emergenza. Nel frattempo, gli altri assistenti di volo mostreranno ai passeggeri come utilizzare l’equipaggiamento di sicurezza.

Le istruzioni in materia di sicurezza sono quasi sempre uguali in tutti i voli. Potrete fare pratica nel pronunciare queste indicazioni guardando dei video pubblicati dalle compagnie aeree, come ad esempio questo annuncio di sicurezza di bordo della famosa compagnia Delta.

Ecco un ottimo esempio di annuncio di bordo che potrete leggere per fare pratica. Leggetelo più volte ad alta voce. Fate pratica leggendo lentamente e aumentate successivamente la velocità quando vi sentirete più sicuri. Confrontate la vostra voce con quella dell’annuncio di bordo della Delta. La vostra velocità è adeguata? E la pronuncia?

5. Servizi ai Passeggeri

Fare da camerieri non sarà il vostro unico compito, ma dovrete comunque servire i passeggeri durante il volo. Dovrete fornire loro cibo, bevande, servizi, cataloghi, riviste e ogni altro tipo di comfort.

Cibo e bevande

A volte, i passeggeri richiedono dei piatti speciali quando acquistano i loro biglietti. Assicuratevi di sapere esattamente chi ha richiesto questi piatti speciali.

  • specialty meals (piatti speciali) — Normalmente i passeggeri hanno la possibilità di scegliere tra due tipi di pasto durante il volo. Ma capita che alcuni di loro abbiano bisogno di piatti speciali. Si tratta di pasti preparati appositamente per passeggeri con diete particolari.
  • vegetarian (vegetariano) — Si tratta di un pasto speciale per i passeggeri che non mangiano carne, come manzo, maiale, pollo, pesce o altri frutti di mare.
  • vegan (vegano) — Un piatto speciale per le persone che non mangiano carne o altri derivati animali. Ciò significa che queste persone non mangiano latte, formaggio, yogurt, burro, uova, miele o qualsiasi altra cosa prodotta dagli animali.
  • kosher — Si tratta di piatti speciali per le persone di fede ebraica che seguono determinate regole alimentari, il cibo kosher viene preparato in modo particolare e alcuni ingredienti non sono permessi.
  • allergies (allergie) — Alcuni passeggeri potrebbero soffrire di allergie alimentari, come ad esempio alle arachidi, al latte o ai frutti di mare. Esistono molti alimenti che possono provocare reazioni allergiche in certe persone. Se il passeggero vi comunica di avere un’allergia, assicuratevi di capire a cosa sono allergici prima di servire loro un pasto.

Articoli

Per fare in modo che i passeggeri si sentano a loro agio durante il volo, vengono forniti loro diversi articoli. Di seguito vi proponiamo alcuni tra i più richiesti:

  • in-flight entertainment (intrattenimento di bordo) — Si tratta di dispositivi elettronici utilizzabili dai passeggeri per guardare dei film.

Probabilmente conoscerete già la maggior parte dei termini elencati di seguito in quanto si riferiscono ad articoli molto comuni.  In ogni caso, vi propongo queste parole in modo che possiate conoscere in anticipo ciò che i passeggeri potrebbero chiedervi durante il volo.

  • blanket  

          coperta

  • pillows

          cuscini

  • slippers

         pantofole

  • headphones

          auricolari

  • wet towel

          salviette umide

Documenti e informazioni

Volando a livello internazionale, i passeggeri potrebbero doversi recare alla dogana e all’ufficio immigrazione. Prima dell’atterraggio, dovrete distribuire ai passeggeri dei moduli per entrambi e potreste dover fornire loro delle istruzioni su come compilarli.

Fate in modo di conoscere questi documenti. Questo è un esempio di Modulo di Dichiarazione Doganale americano (United States Customs Declaration).

Quest’altro, è un esempio di Modulo per l’Immigrazione americano, chiamato I-94.

I passeggeri potrebbero chiedervi delle informazioni su questi moduli quindi dovrete sapere come si compilano.

6. Mantenere l’Ordine a Bordo

A volte, viaggiare in aereo può essere stressante e se i passeggeri non ricevono le indicazioni adeguate possono farsi male. Buona parte del mestiere dell’assistente di volo consiste nel assicurarsi che tutti stiano al sicuro e in salute.

Il vostro compito principale è quello di tenere calme le persone e mantenere l’ordine. Inoltre, dovrete accertarvi che i passeggeri seguano le regole e le disposizioni di bordo.

Ecco alcune frasi tipiche dell’inglese per assistenti di volo che dovrete pronunciare per mantenere al sicuro i passeggeri:

  • Please stow (store) your luggage properly in the overhead compartments.
    Vi preghiamo di riporre il vostro bagaglio nell’apposito scompartimento sopra la vostra testa.
  • Please stow your food trays.
    Vi preghiamo di riporre i vassoi.
  • Please fasten your seat belts.
    Vi preghiamo di allacciare le cinture.
  • Please return your seats to the upright position.
    Vi preghiamo di riportare i vostri sedili in posizione verticale.
  • Please remain seated.
    Vi preghiamo di rimanere seduti.
  • Please return to your seats.
    Vi preghiamo di tornare ai vostri posti.
  • Please turn off all electronic devices.
    Vi preghiamo di spegnere tutti i vostri dispositivi elettronici
  • Please disable WiFi on all electronic devices.
    Vi preghiamo di disattivare il Wi-Fi in tutti i vostri dispositivi elettronici.
  • Please fill out these forms for Immigration and Customs.
    Siete pregati di compilare questi moduli per l’ufficio immigrazione e la dogana

Dovrete fare attenzione a ciò che succede intorno a voi, così come alle informazioni fornite da pilota e copilota. Potreste dover offrire degli aggiornamenti ai passeggeri in caso di:

  • Cambio di rotta
  • Ritardi
  • Condizioni meteorologiche avverse
  • Turbolenze

Se i passeggeri sono spaventati, arrabbiati, nervosi o turbati, sarà compito vostro mantenerli calmi. Siate sempre cordiali e gentili. Provate a sorridere e a farli stare allegri. Utilizzate queste frasi per far capire ai passeggeri che volete aiutarli:

  • Sir/Ma’am, please remain calm and explain the problem to me.
    Per favore signore/signora, mantenga la calma e mi spieghi il problema.
  • Sir/Ma’am, I am here to help you with whatever you need.
    Signore/signora, sono qui per aiutarla in qualunque cosa.
  • Sir/Ma’am, I understand that you feel scared/angry/nervous/upset/sick. Please let me know how I can help you.
    Signore/signora, capisco bene che sia spaventata/arrabbiata/nervosa/turbata/nauseata, mi dica come posso aiutarla.

7. Gestire le Emergenze Mediche

La vostra formazione includerà anche la gestione delle emergenze di bordo, degli atterraggi di emergenza e persino la sopravvivenza in ambienti naturali ostili nel caso in cui l’aereo non atterrasse in un aeroporto.  Le probabilità di imbattervi in una situazione simile sono molto ridotte, ma dovrete comunque essere preparati.

Nel caso in cui si verifichi un’emergenza medica a bordo, potreste dover chiedere al passeggero interessato quanto segue:

  • Do you need medical attention?
    Ha bisogno di assistenza medica?
  • Where do you feel pain?
    Dove le fa male?
  • Please explain your emergency to me slowly and clearly so that I can help you.
    La prego di spiegami lentamente il suo problema in modo che possa aiutarla.
  • Are you ill or injured?
    È malato o ferito?
  • Do you need a prescribed medication?
    Ha bisogno di un farmaco in particolare?

Se sarete fortunati, viaggerete su svariati aerei per tanti anni senza che capiti niente di brutto.

 

Viaggiare in aereo è molto divertente e offre una costante opportunità di visitare posti nuovi ed esplorarli.

Per questo, vi renderete conto che vale la pena di assumersi le responsabilità che comporta lavorare come assistente di volo e di impegnarsi nell’apprendere l’inglese per assistenti di volo.

Il fatto che prendiate in considerazione questa carriera è molto entusiasmante e vi auguro tutta la fortuna del mondo.

Buon volo!

Oh, un’ultima cosa…

Se desiderate apprendere l’inglese autentico, dovreste dare un’occhiata all’applicazione di FluentU. Proprio come il sito omonimo, l’applicazione FluentU vi permette di imparare l’inglese attraverso famosi talk show, video musicali accattivanti e spot divertenti, come mostrato in questa immagine:

best English apps

Qualsiasi cosa desideriate guardare, la troverete quasi certamente sull’applicazione di FluentU.

L’applicazione FluentU rende la visione di filmati in inglese molto semplice. Potrete utilizzare dei sottotitoli interattivi. Ciò significa che potrete cliccare su qualsiasi parola per ottenere la sua definizione, un riscontro visivo e degli esempi utili.

best English apps

FluentU vi permette di usufruire di contenuti interpretati da rinomati personaggi del mondo dello spettacolo.

Ad esempio, cliccando sulla parola “brought”, vedrete questo:

best English apps

FluentU vi offre la possibilità di controllare qualsiasi parola.

Potrete imparare l’intero vocabolario di un video tramite dei quiz, oppure scorrete a destra o a sinistra per visualizzare altri esempi sulla parola che volete imparare.

best English apps

FluentU vi aiuta ad imparare in modo rapido tramite domande utili e un sacco di esempi. Scoprite di più.

La parte migliore? FluentU ricorda per voi il vocabolario delle parole da voi consultate. Vi suggerirà esempi e video in base alle parole che avrete imparato. Vivrete un’esperienza davvero personalizzata.

Utilizzate FluentU sul sito web tramite il vostro computer o tablet oppure, ancora meglio, scaricate l’applicazione di FluentU da iTunes o Google Play.

If you liked this post, something tells me that you'll love FluentU, the best way to learn English with real-world videos.

Experience English immersion online!

Comments are closed.