musica-in-inglese

Come parlare di musica rock, pop, indie e country in inglese

Si dice che  musica sia un linguaggio universale.

Potrebbe essere vero, ma è altrettanto vero che c’è bisogno di un lessico specifico per parlare della musica.

Proprio da qui potrebbero nascere dei problemi.

Se credete che la mancata conoscenza linguistica vi stia impedisca di tenere delle conversazioni sulla musica in inglese, non dovrete più preoccuparvi: ci siamo qui noi.

Abbiamo già parlato delle espressioni idiomatiche più utilizzate nelle canzoni e vi abbiamo proposto una guida per arricchire il vostro lessico grazie alla musica. Abbiamo inoltre creato dei post che potrebbero rivelarsi molto utili per imparare l’inglese con le canzoni, i video musicali e le ultime hit.

In questo post vi insegneremo i termini basilari per tenere una conversazione sulla musica in inglese.

La guida completa per parlare di musica in inglese

I generi musicali

1. Classical (musica classica)

La musica classica ha una storia lunga secoli. Il termine si riferisce solitamente al genere nato in Europa già prima del diciottesimo e diciannovesimo secolo.

I pezzi di musica classica come ad esempio “concerto” (concerto), “symphony” (sinfonia) e “fugue” (fuga) non vengono cantati. Una delle caratteristiche principali della musica classica è che è scritta in forma di “musical notation” (notazione musicale).

Proprio come un copione teatrale, uno spartito indica la tonalità, il ritmo e la coordinazione dei diversi strumenti musicali. Si intuisce come sia molto meno probabile che il pezzo possa venire modificato, diversamente da come avviene per gli altri generi presenti in questo elenco.

Esempio: “Quinta sinfonia” di Beethoven

2. Jazz (jazz)

Questo genere nasce all’inizio del ventesimo secolo. La sua caratteristica principale è l’utilizzo dei “brass instruments”(gli ottoni), come il sassofono,”saxophone” e l’improvvisazione, “improvisation” (modificare la melodia mentre si suona).

Esempio: “Sunday” di Wild Bill Davison and Classic Jazz Collegium

3. Hip-Hop/Rap

Questo genere musicale nasce a New York negli anni ’70 e si caratterizza per testi veloci in rima (rapping) e una melodia ritmata e ripetitiva che accompagna il rap.

Esempio: “It Was a Good Day” di Ice Cube o “ Mockingbird” di Eminem

4. Electronic (elettronica)

La musica elettronica usa strumenti digitali e strumenti elettronici per creare musica e canzoni. La musica elettronica è molto in voga negli ultimi anni e ha un riconoscibilissimo suono artificiale. Spesso questo genere viene chiamata EDM, che sta per “electronic dance music.”

Esempio: “Just Dance” di Lady Gaga

5. Rock

La musica rock nasce negli anni ’50 negli USA. Questo genere è caratterizzato dal massiccio utilizzo di chitarre elettriche e dalla cultura delle “rock band”, dove il gruppo è molto più importante del singolo individuo (diversamente dalla musica pop).

Esempio: “Stairway to Heaven” dei Led Zeppelin

6. Disco

Anche questo genere si sviluppa negli Stati Uniti negli anni ’70 e diventa famoso in tutto il mondo per la sua componente dance. Fa largo uso del riverbero (reverb vocals) e dei sintetizzatori elettronici (electric synthesizers), presenti anche in moltissime canzoni odierne.

Esempio: “I Feel Love” di Donna Summer

7. Fusion

La musica fusion combina due o più generi creando un nuovo stile musicale. Solitamente il termine viene utilizzato per indicare canzoni che sono il risultato della commistione della musica occidentale, la cosiddetta “Western music” e della musica tipica di altre tradizioni, come la classica indiana o la musica cinese.

Nell’esempio che segue vengono combinate la musica classica indiana e la musica pop.

Esempio: “Norwegian Wood” dei Beatles

8. Pop Music (pop)

La forma estesa di “pop music” è “popular music” e, come suggerisce il nome, si tratta del genere musicale più commerciale. Ciò che caratterizza la musica pop è la presenza di musica e testo, la semplicità del cantato e la ripetizione di un motivetto orecchiabile.

Esempio: “Shape of You” di Ed Sheeran

9. Country

Diversamente da tutti gli altri generi nominati finora, il country nasce nell’America rurale. è caratterizzata dall’accompagnamento della chitarra classica e un’attenzione particolare al testo e al cantato.

L’obiettivo di questo genere è trasmettere un messaggio e raccontare una storia. I suoni che lo caratterizzano sono il twang e lo yodel, stili canori influenzati dall’accento dell’America meridionale.

Esempio: “Friends in Low Places” di Garth Brooks

10. Blues

“Feeling blue” significa sentirsi tristi e di cattivo umore e il blues tenta proprio di mettere questi sentimenti in musica.

Si sviluppa nella seconda metà del diciannovesimo secolo in America, all’interno della comunità afroamericana ed è conosciuta in tutto il mondo per le sue strofe ripetitive e l’utilizzo degli ottoni. Ha esercitato un influenza molto forte sui generi jazz e country.

Esempio: “The Thrill is Gone” di B.B. King

11. Reggae

Significato: questo genere nasce in Jamaica dalla commistione dei generi blues e calypso (un genere tipicamente jamaicano). Si caratterizza per un ritmo sincopato e per i testi che trattano di tematiche sociali.

Esempio: “One Love” di Bob Marley

12. Indie

Significato: proprio come nel caso del pop, il termine “indie” non indica un vero è proprio stile, ma piuttosto il fatto che questo genere musicale non è ad appannaggio delle grandi case discografiche che producono le canzoni più in voga e remunerative. In questo modo i gruppi indie hanno la possibilità di sperimentare molto e crearsi un proprio stile.

Esempio: “I Love You Baby, I Love You Doll” di Parekh and Singh

Termini utili per parlare di musica in inglese

1. Beat

Il “beat” di una canzone è costituito da un suono regolare e ripetitivo, che spesso ne determina velocità e ritmo. Se vi dovesse mai capitare di battere le dita o il piede a tempo di musica, starete seguendo il beat della canzone.

Una canzone con un beat più rapido sarà di conseguenza più energica, gioiosa o al contrario arrabbiata, mentre un beat più lento trasmetterà una sensazione di calma, pace o tristezza.

Esempio: The beat of this song makes me feel so low.

Il beat di questa canzone mi fa deprimere.

2. Tempo

Il tempo è la velocità con la quale si riproduce un pezzo, che regola il beat e viene misurata in BPM o “beats per minute” (battiti al minuto). Come per il caso precedente, maggiori sono i BPM più il pezzo risulterà energico, come accade per molte canzoni pop.

Esempio: I like to listen to slow-tempo songs when I need to relax.

Mi piace ascoltare canzoni lente per rilassarmi.

3. Upbeat (musica allegra)

Una canzone o un pezzo sono “upbeat” (letteralmente: in levare), quando sembrano allegri e gioiosi. Molto spesso una melodia in levare è accompagnata da un testo allegro, ideato per provocare una sentimento positivo nell’ascoltatore.

Esempio: Listening to upbeat music in the morning helps me feel good throughout the day.

Ascoltare canzoni allegre mi fa sentire bene per tutto il giorno.

4. Note (nota)

Una nota musicale è un’unità di suono con una determinata tonalità, oltre a rappresentare l’unità strutturale di una canzone, che sia cantata o meno. Si potrebbero considerare alla stregua delle sillabe di una parola.

Esempio: She is a great singer because she always sings the right notes.

È una bravissima cantante che canta sempre le note giuste.

5. Chord (accordo)

Un accordo è la combinazione di tre note all’interno di una canzone. Potete ascoltarne un esempio in questo video.

La parola “chord” in inglese indica anche una sensazione o un’emozione.

A volte questi due significati convergono nell’espressione “to strike a chord” (simile a “toccare una corda” in Italiano), che indica la capacità di generare empatia nell’ascoltatore o  una determinata emozione in un soggetto.

Esempi: 

The chord progression in that song is totally out of this world. (la parola “chord” qui è squisitamente musicale.)

       La progressione degli accordi in quella canzone è assurda.

That song about love really struck a chord with me. (Si riferisce, invece all’espressione riportata sopra.)

       Quella canzone è in grado di toccare le corde della mia anima.

6. Harmony (armonia)

Significato: l’armonia in musica si verifica quando due o più note vengono suonate insieme e, più in generale, indica se un gruppo di note produce un suono armonioso in combinazione.

Nella tradizione classica, esistono regole ben precise che selezionano gli accordi in grado di formare un’armonia.

Esempio: That singer’s sense of harmony is simply amazing.

Il senso dell’armonia di quel cantante è sensazionale.

7. Tune (melodia)

In musica, una melodia è una serie di note che producono un suono piacevole o armonico. “To tune” in inglese, significa anche regolare la tonalità di uno strumento musicale perché produca un suono coretto, accordarlo. Nell’inglese colloquiale “tune” è più semplicemente un brano.

Esempi:

I simply cannot get that tune out of my head.

Non riesco a togliermi quel motivetto dalla testa.

That musician took twenty minutes to tune his instruments in the concert.

Il musicista ha impiegato venti minuti per accordare il suo strumento prima del concerto.

8. Rhythm (ritmo)

Significato: Il ritmo è uno schema di suoni musicali. Si crea solitamente attraverso ripetizioni e cambi generalmente prevedibili di note e beat.

Esempio: The rhythm of disco music is perfect for dancing in parties.

Il ritmo della disco music è ideale per le feste.

9. Groove

Nell’inglese informale, la parola “groove” usata in musica indica il ritmo di una canzone jazz o pop, ma può indicare anche altre cose.

Può anche riferirsi alle nostre abitudini quotidiane o a un taglio stretto e lungo praticati su materiali solidi come la roccia o il legno. Per comprendere il significato di questa parola in una determinata frase è necessario prestare attenzione al contesto.

Esempio: This new pop song uses old jazz grooves.

Questa nuova canzone pop usa molto groove jazz.

10. Lyrics (testo)

La parola “lyrics” in inglese indica le parole, il testo di una canzone. Solitamente ogni paragrafo di testo viene definito “verse”, strofa e viene accompagnato da accordi e una melodia specifica.

Esempio: I like to focus on the lyrics of a song since I care about what the song is trying to say.

Mi piace prestare attenzione al testo di una canzone, dato che mi interessa capire cosa si sta dicendo.

11. Chorus (ritornello)

Parte di una canzone che si ripete più volte. La parola “chorus” può anche indicare un gruppo di cantanti che si esibisce con gli strumenti, come in questo video.

Esempi:

The chorus of this song is unforgettable.

Il ritornello di questa canzone è indimenticabile.

The chorus of that school is famous for making covers of pop songs.

Il coro di quella scuola è famoso per le sue cover pop.

12. Track (traccia)

Una “track” è una delle molte canzoni presenti in un dispositivo. Quando si usavano ancora i CD, le cassette e i DVD per ascoltare la musica, una traccia era una canzone specifica contenuta nel dispositivo. Ora che i file digitali non hanno generalmente tracce, la parola viene usata come sinonimo di canzone.

Esempio: There is a great Madonna track in that CD.

Quel CD contiene una bellissima traccia di Madonna.

13. Album

Un album è una raccolta di canzoni venduta sottoforma di DVD o file digitali. Solitamente, un album viene registrato da un cantante solo e ha un tema principale che lega tutte le canzoni. A volte un album può contenere pezzi di cantanti diversi e viene chiamato “collaboration”, collaborazione.

Esempio: Michael Jackson’s first album was my favorite one.

Il primo album di Michael Jackson era il mio preferito.

14. Band

Un gruppo di musicisti che suona canzoni appartenenti a un certo genere musicale. Solitamente, una band ha uno o due cantanti e altri membri suonano uno strumento che può essere la chitarra, la batteria o il pianoforte. Una band, per essere definita tale, deve avere almeno due membri.

Esempio: All the new rock bands sound the same.

Tutte le nuove rock band sembrano uguali.

15. Orchestra

Un’orchestra è un gruppo di musicisti che suonano e basta. Ogni orchestra è composta generalmente da gruppi di musicisti con strumenti di diverso tipo (ad esempio gli strumenti a corda, come la chitarra, il violino, ecc.).

I musicisti all’interno di un’orchestra vengono solitamente guidati da un “conductor”, direttore, che tiene a mente tutto il pezzo e si assicura che tutti suonino le note giuste. Di solito le orchestre suonano pezzi di musica classica.

Esempio: I love how orchestras can make you feel something by just using their instruments.

Il bello delle orchestre è che sono in grado di farti provare delle sensazioni solo attraverso i loro strumenti.

16. A cappella

Una parola di origine italiana. Cantare “a cappella” significa cantare senza alcun accompagnamento. La parola significa letteralmente “in chapel style”, “nello stile della cappella”, poiché in chiesa un tempo si cantava senza strumenti.

Example: The chorus sounds best a cappella.

Il coro ha un suono migliore a cappella.

17. Ambient

Un pezzo musicale viene chiamato “ambient”quando crea un certo mood senza distrarre il pubblico. Di solito la musica ambient non ha quasi per nulla testo ed è generalmente lenta ed essenziale.

Esempio: I always need some ambient music to help me study for exams.

Ho sempre bisogno di un po’ di musica ambient per conciliare lo studio per gli esami.

18. Classic (un classico)

Una vecchia canzone considerata tutt’oggi come di qualità si chiama “classico” ed è solitamente un pezzo che ha superato il test del tempo. La parola “classic” può anche significare “tipico” in determinati contesti.

Esempi:

Classic jazz reminds me of the good old days of music.

Il jazz classico mi ricorda i bei tempi della musica.

This is classic Beatles.

Questo è un classico pezzo dei Beatles.

19. Anthem (inno)

Una canzone che genera un senso di orgoglio in chi l’ascolta o che celebra qualcosa in particolare. Tutti gli inni nazionali, per l’appunto, celebrano la propria nazione e simboleggiano determinati valori in cui si riconoscono tutti i membri di un determinato gruppo.

Esempio: This song is an anthem of our times.

Questa canzone è un inno dei nostri tempi.

20. DJ

La forma estesa di DJ è “disc jockey.” Un “jockey” è qualcuno che si destreggia facilmente in una determinata attività. Mentre “disc” si riferisce al vinile di forma circolare che venivano utilizzati per registrare la musica nel passato.

Il lavoro del DJ è di selezionare, mixare e suonare musica ballabile. Un DJ può lavorare in discoteca come in una stazione radio.

Esempi:

Joe is the best DJ in the city.

Joe è il miglior DJ della città.

Having a good DJ is necessary for a good party.

Un buon DJ è ciò che serve per una buona festa.

21. Jamming

Quando dei musicisti si riuniscono in maniera informale per suonare si parla di “jamming.” Di solito i musicisti sperimentano e improvvisano (modificano) le canzoni che suonano per inventare qualcosa di nuovo.

La parola si è diffusa quando la musica jazz è entrata in voga all’inizio del ventesimo secolo.

Esempio: I used to jam with the best musicians back when I was young.

Quando ero giovane facevo jam con i migliori musicisti.

22. Rocking

Il verbo “to rock” vuol dire oscillare o scuotere. La musica rock ha scelto questo verbo per definirsi e si caratterizza per un beat e un ritmo pesante. Oggi la parola “rocking” può anche indicare che qualcuno sta facendo qualcosa in modo egregio, soprattutto in campo musicale.

Esempio: That musician is rocking that guitar.

Quel musicista è un portento con la chitarra.

14 domande ed espressioni sulla musica in inglese 

1. Can you turn up the music? (Potresti alzare il volume?)

“Turn up the music” vuol dire alzare il volume della canzone che si sta ascoltando. Questa espressione appartiene all’inglese colloquiale e viene usata generalmente alle feste o a eventi informali.

Esempi:

Can you turn up the music? This song is my favorite one.

Potresti alzare il volume per favore? Questa è la mia canzone preferita.

The cars outside are so loud that I cannot hear the song. Can you turn up the music? 

Le macchine fuori fanno così tanto rumore che non sento la musica. Potresti alzare il volume, per favore?

2. Dancing to the beat (Ballare a tempo)

L’atto di ballare a ritmo di musica si chiama “dancing to the beat” e si usa quando qualcuno balla perfettamente a tempo.

Esempio: Joe always impresses everyone when he starts dancing to the beat of a hip hop song.

Joe colpisce sempre tutti quanto si mette a ballare a ritmo di hip-hop.

3. That’s a catchy song! (Una canzone orecchiabile!)

Quando si descrive qualcosa come “catchy,” si intende che desta l’attenzione. In generale, una canzone “catchy” è un brano che cattura immediatamente l’attenzione dell’ascoltatore, che difficilmente riuscirà a togliersela dalla testa.

Esempio: I hate its lyrics but even I have to accept that it’s a catchy song.

Odio il testo di quella canzone, ma mi tocca ammettere che è molto orecchiabile!

4. Do you want to go to that gig/concert/show? (Vorresti venire a quella serata/concerto/spettacolo?)

Una “gig” è un evento musicale con le canzoni di band del posto. Chiedere a qualcuno di andare a una gig significa invitarli o tentare di confermare la loro partecipazione. Lo stesso vale per un concerto, anche se durante un concerto le band che suonano sono molto più grandi e importanti.

Esempio:

I cannot go for that gig today since I am not feeling very well.

Non posso andare a quella serata perché non mi sento tanto bene.

Do you want to go to that show? I heard they will play songs they never played before.

Ti va di andare a quella serata? Ho sentito dire che suoneranno canzoni inedite.

5. It makes my ears bleed! (Mi fa sanguinare le orecchie!)

Se una canzone non viene particolarmente apprezzata si può dire che “fa sanguinare le orecchie”. È un modo per dire che odiamo così tanto una canzone da sentire le orecchie doloranti.

Esempio: Please do not play rock music, it makes my ears bleed

Non suonate musica rock, per favore, mi fa sanguinare le orecchie!

6. This cover is better than the original (Questa cover è meglio dell’originale)

Quando qualcuno incide una canzone già cantata da qualcun altro, fa una “cover”. Molto spesso gli artisti modificano la canzone nel loro stile per creare delle cover originali. Affermare che la cover sia meglio dell’originale significa preferire la versione modificata.

Esempio I love the Beatles, but this cover is even better than the original song.

Adoro i Beatles, ma questa cover è meglio dell’originale.

7. I love your playlist (adoro la tua playlist)

Quando qualcuno mette insieme delle canzoni di artisti diversi seguendo un tema o un filo conduttore, si crea una playlist. Di solito queste liste si condividono telematicamente fra diversi utenti. Quest’espressione viene usata quando si apprezza la selezione delle canzoni raggruppate in una playlist.

Esempio: I love the playlist you use for jogging. Can you please share it with me?

Mi piace un sacco la playlist che hai creato per fare jogging. La condivideresti con me?

8. This is our song (Questa è la nostra canzone)

Spesso gli amici o gli innamorati sentono di essere legati da una determinata canzone. Quando una canzone diventa il simbolo del loro rapporto, si dice che è la loro canzone, their song.

Esempio: I feel that this is our song because it summarizes all the memories we have with each other.

Sento che questa è la nostra canzone perché riassume tutti i momenti passati insieme.

9. Dancing till we drop (Ballare fino allo sfinimento)

Quando qualcuno dice che ballerà fino allo sfinimento, cioè “dance till (until) they drop”, significa che ballerà con tutta l’energia che ha in corpo. Di solito questa espressione viene utilizzata durante le feste e in discoteca, dove ci si scatena a ritmo di musica.

Esempio: Last night we danced till we dropped and now I cannot even get out of bed.

Ieri abbiamo ballato fino allo sfinimento e adesso non riesco nemmeno ad alzarmi dal letto.

10. I can’t get this song out of my head (non riesco a togliermi questa canzone dalla testa)

Quest’espressione si usa quando non si può fare a meno di canticchiare una canzone a voce o in testa o quando si vorrebbe dimenticare una determinata canzone con scarso successo.

Esempio: I hate this singer but I can’t get this song out of my head.

Odio questo cantante ma non riesco a togliermi la sua canzone dalla testa. 

11. This song has topped the charts (questa canzone ha scalato le classifiche)

“Topping the chart” è un’espressione usata per descrivere una canzone che è famosissima o ha venduto molto bene. Nell’industria musicale inglese, ci sono classifiche (charts) periodiche che mostrano quante volte è stata comprata o riprodotta una canzone . Le canzoni ai primi posti vengono chiamate “chart toppers.”

Esempio: Even though this musician’s last album didn’t do so well, her latest song has topped the charts.

Nonostante l’ultimo album di questo musicista non sia andato molto bene, il suo ultimo singolo ha scalato le classifiche.

12. I am so excited about karaoke night! (Sono carichissimo per la serata karaoke!)

“Karaoke” è una parola giapponese che descrive un passatempo che ha a che vedere con la musica. È una specie di gioco che si fa nelle discoteche e nei bar in cui si canta su una base musicale, seguendo il testo sullo schermo. Durante una serata karaoke gruppi di amici escono e cantano al karaoke.

Esempio: I never thought karaoke could be so much fun. I am so excited about the next Karaoke night!

Non credevo che il karaoke potesse essere così divertente. Sono carichissimo per la prossima serata karaoke!

 

Adesso siete pronti per mostrare a tutti i vostri amici musicisti e amanti della musica le vostre abilità oratorie in inglese.


Dhritiman Ray è uno scrittore di narrativa, poesia e saggistica. È un esperto di educazione, psicologia e lifestyle. Clicca qui per saperne di più.

If you liked this post, something tells me that you'll love FluentU, the best way to learn English with real-world videos.

Experience English immersion online!

Enter your e-mail address to get your free PDF!

We hate SPAM and promise to keep your email address safe

Close