forma-contratta-inglese

Forme contratte in inglese: come usarle, quando usarle e… quali sono?

“If y’all want to learn English, y’all better pay attention! I ain’t joking!”

(Se volete imparare l’inglese, fareste meglio a fare attenzione! Non sto scherzando!)

Probabilmente avete già sentito qualcuno utilizzare frasi con ya’ll o ain’t prima d’ora, magari in canzoni o citazioni. Potreste averle sentite in TV o nelle conversazioni quotidiane.

Magari avete ascoltato spesso le seguenti frasi:

He’s running late.”  (Lui è in ritardo)

“I can’t hear what you are saying.” (Non riesco a sentire ciò che dici.)

“My phone won’t connect.” (Il mio telefono non si connette.)

Notate uno schema?

Si tratta di esempi comuni di forme contratte in inglese, ovvero quei piccoli dettagli che aiutano a semplificare la lingua inglese…

…nonostante potrebbero non sembrarvi ancora così semplici.

Ci arriverete!

In questo articolo vi mostreremo alcune forme contratte comuni nella lingua inglese che dovreste memorizzare per migliorare la vostra capacità di comprensione nell’ascolto e nella lettura. Inoltre, vi insegneremo a utilizzare queste forme contratte nei nelle vostre conversazioni e nei testi per ottenere maggiore fluidità!

Can’t wait to get started? (Non vedete l’ora di iniziare?)

Cosa sono le forme contratte?

Una forma contratta è una versione abbreviata di una coppia di parole. Per esempio, invece di dire “I am” (Io sono)molti madrelingua diranno “I’m”. Il significato non cambia ed è un po’ più veloce e semplice da pronunciare.

Le forme contratte permettono di semplificare il linguaggio (sono utilissimi su Twitter!) e molta gente le utilizza per semplificare il proprio inglese parlato. Conoscere diversi esempi di forme contratte e il loro significato è di primaria importanza in quanto vengono utilizzate quotidianamente, specialmente nel linguaggio colloquiale e informale.

Per riconoscere le forme contratte inglesi durante la lettura cercate l’apostrofo (‘), presente nella maggior parte delle forme contratte più comuni. Ignorando l’apostrofo, potreste anche scambiare una forma contratta per un’altra parola o viceversa.

Ad esempio, la forma contratta “She’ll” (She will) potrebbe essere mal interpretata e scambiata per la parola “Shell” (Conchiglia). Fate attenzione allo spelling e al modo in cui l’apostrofo viene utilizzato tra diverse parole mentre si legge o si pensa ad alta voce e riuscirete a evitare di scambiare le parole e, di conseguenza, il loro significato.

Tenete a mente che l’apostrofo, in inglese, viene anche utilizzato per sottolineare l’appartenenza. Nella frase “The cat’s toy”, l’apostrofo dimostra che il giocattolo appartiene al gatto. Assicuratevi di controllare il contesto della frase in modo da capire quando e perchè sia presente.

Forme contratte in inglese: come usarle, quando usarle e… quali sono?

Di seguito, daremo un’occhiata ad alcune forme contratte comuni nella lingua inglese che dovreste memorizzare. Successivamente, discuteremo delle diverse situazioni in cui vanno utilizzate e infine vi forniremo delle risorse per esercitarvi a utilizzarle correttamente.

Forme contratte in inglese da memorizzare:

Forme contratte con “To Be” (Essere)

I’m (I am)

I’m trying to improve my English. (Sto cercando di migliorare il mio inglese)

You’re (you are)

You’re such a sweetheart! (Sei così dolce!)

He’s (he is)

He’s so handsome. (Lui è molto affascinante.)

She’s (she is)

She’s very beautiful. (Lei è molto bella.)

They’re (they are)

They’re such cute puppies! (Sono dei cuccioli così carini!)

We’re (we are)

If you don’t get dressed soon we’re going to be late! (Se non ti vesti presto arriveremo in ritardo.)

It’s (it is)

It’s against the law! (È contro la legge!)

That’s (that is)

That’s awesome! (È fantastico!)

Here’s (here is)

Here’s the car I was telling you about. (Ecco la macchina di cui ti parlavo.)

Forme contratte con  “Will”

I’ll (I will)

I’ll finish that project later. (Io finirò quel progetto dopo).

You’ll (you will)

You’ll regret that! (Tu te ne pentirai!)

He’ll (he will)

He should put on a coat or he’ll get sick. (Dovrebbe mettersi un cappotto o si ammalerà.)

She’ll (she will)

She’ll love her birthday present. (Lei amerà il suo regalo di compleanno.)

It’ll (it will)

You should come to the party! It’ll be fun! (Dovresti venire alla  festa! Sarà divertente!)

We’ll (we will)

We’ll arrive there around 3 p.m. (Noi arriveremo intorno alle 3 del pomeriggio.)

Forme contratte con “To Have”

Attenzione: queste forme contratte utilizzano “have” (avere) come verbo ausiliare per indicare qualcosa che è accaduta in passato.

Nell’inglese americano, le forme contratte con “have” vengono utilizzate esclusivamente in queste situazioni.

Le forme contratte , solitamente, non vengono utilizzate quando “have” è il verbo principale. In altre parole, potete dire “I’ve seen that movie” (forma contratta di I have seen that movie [Io ho visto quel film.]) ma non potete dire “I’ve a dog” (Forma contratta inappropriata di “I have a dog” [Io ho un cane]).

I’ve (I have)

I’ve been to his house before. (Io sono già stato in questa casa.)

You’ve (you have)

You’ve been trying to contact her for days. (Ho provato a contattarla per giorni.)

He’s (he has)

He’s been looking for a job since he got fired. (Lui è stato alla ricerca di un lavoro da quando è stato licenziato.)

Attenzione: questa forma contratta vi suona familiare? È esattamente identica alla forma contratta di “he is“, quindi dovrete fare attenzione al contesto.

She’s (she has)

She’s already told you once before! (Lei te l’ha già detto una volta!)

Attenzione: anche in questo caso, non fate confusione con “she is ed esaminate il contesto.

We’ve (we have)

We’ve been wanting to visit for a long time. (Volevamo venire a visitarvi da molto tempo.)

They’ve (they have)

They’ve just arrived. (Sono appena arrivati.)

Should’ve (should have)

The students should’ve listened to the teacher’s warning. (Gli studenti avrebbero dovuto ascoltare l’avvertimento dell’insegnante.)

Could’ve (could have)

She could’ve done it if she really tried. (Avrebbe potuto farcela se ci avesse davvero provato.)

Forme contratte con “Would”

I’d (I would)

I’d love to visit but flights are too expensive. (Amerei farvi una visita ma i voli sono troppo costosi.)

You’d (you would)

If you’d stop panicking you could do your job. (Se smettessi di andare nel panico potresti fare il tuo lavoro.)

He’d (he would)

He’d be better off in a different city. (Farebbe meglio ad andare in una città differente)

She’d (she would)

She’d like to get a pet dog. (Lei vorrebbe prendere un cane.)

We’d (we would)

We’d hate to upset you. (Odieremmo infastidirvi.)

They’d (they would)

They’d enjoy this if they could come. (Si divertirebbero se potessero venire.)

Forme contratte negative (con “not”)

Don’t (do not)

I don’t know. (Non lo so.)

Can’t (cannot)

You can’t do that! (Non lo puoi fare!)

Aren’t (are not)

They aren’t coming to the party tonight. (Loro non verranno alla festa questa notte.)

Couldn’t (could not)

She couldn’t sit through the movie without getting scared. (Non riusciva a guardare il film senza spaventarsi.)

Wouldn’t (would not)

Your parents wouldn’t like your behavior right now. (I tuoi genitori non apprezzerebbero il tuo comportamento.)

Shouldn’t (should not)

You shouldn’t eat too much junk food. (Non dovresti mangiare troppo cibo-spazzatura.)

Isn’t (is not)

It isn’t healthy to eat a lot of fast food either. (Non è salutare nemmeno mangiare nei fast food.)

Doesn’t (does not)

He doesn’t understand what you said. (Lui non capisce quello che hai detto.)

Didn’t (did not)

Mom, I didn’t do it! (Mamma, non l’ho fatto io!)

Hasn’t (has not)

The mail still hasn’t come today. (La posta oggi non è arrivata.)

Wasn’t (was not)

This wasn’t a good idea. (Questa non è stata una buona idea.)

Won’t (will not)

I won’t be able to make it to the meeting. (Non sarò in grado di farcela per il meeting.)

Weren’t (were not)

Luckily, we weren’t hurt in the car accident. (Fortunatamente, non siamo rimasti feriti durante l’incidente d’auto.)

Ain’t (am not; are not; is not; has not; have not)

ain’t interested in that kind of thing. (Non mi interessano quel tipo di cose.)

Attenzione: si tratta di un’usanza regionale a volte considerata slang.

Forme contratte varie

Let’s (let us)

Let’s go to the mall. (Andiamo al centro commerciale.)

Y’all (you all)

Y’all better pay attention. (Fareste meglio a fare attenzione.)

Attenzione: si tratta di un’usanza regionale a volte considerata slang.

Come contestualizzare le forme contratte

Ok, adesso conoscete le più comuni forme contratte in inglese… ma, probabilmente, non siete ancora abituati ad usarle! Ecco alcune regole che vi aiuteranno a utilizzare con sicurezza le forme contratte:

  • Non raddoppiate le forme contratte: dovrebbe esserci soltanto un apostrofo per parola. Ad esempio, “you’re’nt” non è corretto e suonerebbe estremamente inusuale.
  • Fatta eccezione per le forme contratte negative, la maggior parte delle forme contratte non deve essere utilizzata al termine di una frase: in questi casi, assicuratevi di pronunciare la frase per intero. Ad esempio:

“Is the cold contagious?” (L’influenza è contagiosa?)

Forma corretta : “The doctor said it is.”

Forma errata: “The doctor said it’s.”

In ogni caso, le forme contratte negative possono terminare una frase.

Guardate questo esempio:

Corretto: “If he goes to the party, I won’t.” (In questo caso, è perfettamente comprensibile l’intenzione di chi pronuncia questa frase; ovvero, egli non andrà al party.)

Errato: “If he goes to the party, I’ll.”  (In questo caso, il significato non è chiaro. La frase confonde il destinatario, il quale potrebbe rispondere “you will what?” [Che farai?]).

  • Neanche le forme contratte che si pronunciano in maniera simile ad altre parole (conosciute come omofoni) dovrebbero essere utilizzate alla fine delle frasi. Si tratta di parole come it’s (che suona come its), they’re (che suona come there o their) e you’re (che suona come your).

Ad esempio, se vi domandassimo “Are they coming on vacation?” (Stanno venendo in villeggiatura?)

Forma corretta: “Yes, they are.”

Forma errata: “Yes, they’re.”

Nella maggior parte delle occasioni, l’uso delle forme contratte inglesi è accettato nelle conversazioni di tutti i giorni. La gente le usa di continuo, sia parlando che scrivendo. In ogni caso, le forme contratte sono considerate meno formali rispetto alle frasi complete. Dire “I can’t help you” è meno formale di “I cannot help you”.

Inoltre, sappiate che le parole “y’all” e“ain’t” potrebbero essere considerate slang in base al posto nel quale vi trovate. In alcuni dialetti americani, le forme contratte sono molto più accettate e largamente utilizzate. In altre situazioni, dovrebbero essere evitate. Non utilizzatele a lezione di inglese o al lavoro.

Assicuratevi di analizzare la situazione e di essere certi che sia il caso di “rilassarsi” e utilizzare le forme contratte.

Risorse per esercitarsi nell’uso delle forme contratte

Per padroneggiare l’uso delle forme contratte, innanzitutto, dovreste memorizzare quelle precedentemente elencate in questo articolo. Inoltre, dovreste esporvi a tipologie differenti di dialetti.

Cercate di esercitarvi con tutti i partner di studio o i madrelingua che potete. Anche dei madrelingua provenienti dalla stessa zona potrebbero parlare in modo diverso e usare forme contratte differenti. Se avete bisogno di qualcuno con cui esercitarvi, provate Wyzant, un sito che permette di scegliere tra centinaia di tutor inglesi per trovarne uno che sia adatto al vostro scopo, al vostro metodo di apprendimento e al vostro budget. Si tratta di un’opzione interessante in quanto potrete scegliere tra lezioni faccia a faccia e lezioni virtuali tramite webcam.

La maggior parte dei tutor sono degli esperti educatori certificati che non avranno problemi nel fornirvi spiegazioni accurate riguardo le forme contratte o nell’aiutarvi in qualsiasi altra necessità inerente alla lingua inglese. Controllate i profili per esplorare le opzioni disponibili!

Dovreste anche guardare film, video su YuTube e ascoltare musica proveniente da diverse nazioni in cui si parla l’inglese.

Ad esempio, potreste utilizzare un filmato di YouTube che utilizza la famosa canzone “Call Me Maybe” per spiegare le forme contratte. Inoltre, mostra alcuni altri esempi di forme contratte utilizzate nello slang.

Se volete entrare in contatto con un linguaggio più sofisticato, guardate un film in inglese come “Pride and Prejudice”. Se volete ascoltare dei dialetti con un sacco di forme contratte, potreste guardare “The Walking Dead”. Provate a guardare ogni tipo di show e di film: più sarete esposti all’inglese, più in fretta imparerete!

Potreste esercitarvi con dei quiz interattivi online. Ne elencheremo tre:

  • In questo quiz vedrete una frase intera nella quale alcune parole possono essere trasformate in forme contratte. Avrete diverse risposte tra cui scegliere e dovrete selezionare quella in cui l’apostrofo è utilizzato correttamente.
  • In questo, troverete una frase e delle coppie di parole che possono essere contratte. Non ci saranno parole tra cui scegliere e vi toccherà scrivere la forma contratta corretta.
  • L’ “English Language Centre fornisce molteplici altri esempi di forme contratte utilizzate in frasi. Troverete un altro quiz in fondo alla pagina, nel quale dovrete scegliere la corretta forma contratta in base al contesto della frase. A differenza dagli altri quiz, non vi sarà fornita la frase da utilizzare e toccherà a voi capire quale sia quella giusta!

 

Adesso che avete appreso le basi delle forme contratte in inglese, utilizzate queste risorse e tutte quelle che riuscirete a trovare per ampliare la vostra conoscenza della lingua inglese!

If you liked this post, something tells me that you'll love FluentU, the best way to learn English with real-world videos.

Experience English immersion online!

Enter your e-mail address to get your free PDF!

We hate SPAM and promise to keep your email address safe

Close