brevi-storie-in-inglese

18 brevi storie in inglese con grandi concetti!

Avete mai partecipato a una maratona senza fare prima riscaldamento?

Speriamo di no. Potreste stirarvi un muscolo.

Bisogna iniziare dalle piccole cose per raggiungere qualcosa di grande.

Quando iniziate ad apprendere l’inglese non stupitevi se potete riuscite a comprendere grandi teorie da un piccolo breve testo.

Non bisogna aspettare moltissimi anni prima di iniziare a capire concetti più complessi.

Non dovete limitare le vostre capacità solo perché state apprendendo una nuova lingua.

Le storie vanno oltre la realtà. Non c’è da meravigliarsi se vi permettono di capire grandi concetti con solo un po’ di esercitazione di lettura.

Funziona meglio quando leggete brevi storie famose!

Stiamo parlando di premiate brevi storie, scritte con un linguaggio semplice e adatte ai principianti. Non solo vi aiuteranno a migliorare la vostra comprensione dell’inglese durante la lettura ma vi apriranno la mente a nuovi orizzonti.

Perché le storie brevi sono adatte agli studenti di inglese

  • Avete più tempo per concentrarvi su ogni singola parola. Quando il testo è breve potete dedicare più tempo a imparare come ogni singola parola viene usata e che importanza ha in quella sezione.
  • Potete leggere l’intera storia d’un fiato. Ricordate, la lunghezza del testo è cruciale per gli studenti e la possibilità di terminare presto la storia concede più tempo per “digerirla”. Le storie brevi sono concepite per darvi maggiori informazioni possibili con il minimo sforzo.
  • Leggete con costanza. E’ molto più facile leggere una storia ogni giorno che provare a leggere un romanzo che sembra non finire mai.
  • Potete facilmente condividerle. Poiché le storie brevi possono essere lette in una sola seduta sono ideali per i club del libro e i circoli di apprendimento. Molto spesso questi gruppi non vengono seguiti perché i membri non hanno tempo per leggere. Le storie brevi sono la soluzione!
  • Potete concentrarvi di più sulle teorie e sui concetti. La lingua si basa più sul significato che sulle stesse parole. Se passate molto tempo a imparare i vocaboli e la grammatica, non sarete mai in grado di conversare correttamente poiché avrete poco di cui parlare. Queste storie brevi vi danno l’occasione di comprendere grandi teorie in un contesto.

18 brevi storie in inglese con grandi concetti!

1. “The Bogey Beast” di Flora Annie Steel

Difficoltà di lettura: molto bassa

Una donna trova uno scrigno pieno di tesori per strada mentre torna da lavoro. Estasiata da questa sua fortuna, decide di tenerlo. Mentre lo sta portando a casa, esso continua a cambiare. Tuttavia, il suo entusiasmo si rifiuta di svanire.

La morale della storia: L’anziana signora in questa storia è uno dei personaggi più allegri che chiunque possa incontrare nella narrativa inglese. La sua personalità positiva cerca di vedereogni evento negativo come un dono e ci aiuta a vedere la  fortuna come una questione di prospettiva piuttosto che di eventi.

2. “The Tale of Johnny Town-Mouse” di Beatrix Potter

Difficoltà di lettura: molto bassa

Timmie Willie è un topo di campagna accidentalmente trasportato in città in un cesto di verdure. Quando si sveglia si ritrova ad una festa e fa amicizia. Quando non può più tollerare la vita di città torna in campagna e invita il suo nuovo amico. Quando il suo amico va a trovarlo qualcosa di simile accade di nuovo.

La morale della storia: gli umani hanno sempre vissuto senza le città o i villaggi per quasi tutta la storia. Questo vuol dire che sia i villaggi ché le città sono delle invenzioni recenti e come tali dobbiamo conoscere i loro costi e benefici.

Questa storia espone il dibattito con precisione. E’ suddivisa in paragrafi brevi e ha illustrazioni per ogni scena. Ideale per i principianti che vogliono iniziare a leggere al più presto.

3. “The Night Train at Deoli” di Ruskin Bond

Difficoltà di lettura: bassa

Ruskin Bond era solito trascorrere l’estate presso la casa della nonna a Dehradun. Mentre prendeva il treno era costretto a passare attraverso una piccola stazione chiamata Deoli. Nessuno era solito spingersi sin laggiù e niente accadde affinché  un giorno vede una ragazza che vende frutta e non riesce a dimenticarla.

La morale della storia: Ruskin Bond è uno scrittore che riesce a comunicare sensazioni profonde in modo semplice. Questa storia descrive il nostro legame con persone che non conosciamo e il perché li onoriamo anche se non li incontreremo mai più.

4. “There Will Come Soft Rains” di Ray Bradbury

Difficoltà di lettura: bassa

La Terra è stata distrutta dalla guerra e nessunola abita più. I robot e le macchine sono ancora  in funzione e al servizio di esseri viventi che sono morti già da tempo.

La morale della storia: il titolo è tratto da una poesia che descrive come la natura continuerà il proprio corso anche dopo che l’umanità sarà svanita. In questa storia vediamo che la natura svolge un ruolo di supporto e che le macchine hanno quasi preso il suo posto.

Esse continuano il loro funzionamento in assenza di qualunque assistenza umana o della natura. Questo ci mostra come la tecnologia abbia sostituito la natura nelle nostre vite e come potrebbe continuare a esistere anche in nostra assenza.

5. “Orientation” di Daniel Orozco

Difficoltà di lettura: bassa

Questa è una storia umoristica in cui l’autore racconta situazioni tipiche del lavoro di ufficio, come i pettegolezzi dello staff nei confronti di un nuovo dipendente. È estremamente facile da leggere in quanto le frasi sono brevi e senza parole eccessivamente difficili. Molti studenti di inglese che lavorano in ufficio lo troveranno particolarmente divertente in quanto spiega le assurdità della vita moderna in ufficio… e quanto poco abbia senso.

La morale della storia: i luoghi di lavoro moderni spesso si trasformano in teatri in cui fingiamo di lavorare piuttosto che concludere il lavoro stesso. L’autore espone questa realtà che nessuno mai ammetterà. Spiega tutto, dalla vista della finestra dell’ufficio ai dettagli intimi della vita di tutti, dal solitario sovrappeso al serial killer segreto.

Parla delle cose che non vengono dette; la gente in ufficio conosce i profondi segreti della nostra vita familiare, ma non ne parla. Invece, i segreti si confondono con l’ambiente dell’ufficio, come una pianta in un vaso che si vede ma non spicca.

L’autore racconta i dettagli della tragica morte della moglie di un collega nello stesso immutabile, banale tono con cui discute i dettagli della copiatrice e del frigorifero dell’ufficio. Questo assurdo equilibrio riesce a rendere la storia allo stesso tempo leggera e profonda.

6. “Paper Menagerie” di Ken Liu

Difficoltà di lettura: medio bassa

La madre di Jack è in grado di portare in vita animali fatti di carta. Inizialmente Jack li ama e trascorre molto tempo con sua mamma. Appena Jack cresce però, smette di parlare con lei poiché la madre non è in grado di conversare in inglese.

Quando sua madre prova a parlargli delle sue creazioni, lui le uccide e le pone in una scatola. Dopo una triste perdita, riesce finalmente a comprendere la storia della mamma attraverso un messaggio nascosto che avrebbe dovuto leggere molto tempo prima.

La morale della storia: la storia segue una narrazione semplice che riguarda aspetti problematici, ad esempio lasciare il proprio paese nella speranza di condurre una vita migliore.

Riguarda anche i conflitti che possono verificarsi tra le famiglie quando diverse culture e lingue si scontrano. In questo caso, la tensione è così alta da distruggere il legame tra una madre e suo figlio. Ha anche un messaggio commovente sul non dare mai per scontati i propri cari.

7. “The Missing Mail” di R.K. Narayan

Difficoltà di lettura: medio bassa

Thanappa è il postino del villaggio che è amico di Ramanujam e della sua famiglia. Viene a conoscenza della fine di un matrimonio e aiuta la figlia di Ramanujam a fidanzarsi con una persona che potrebbe essere adatta a lei. Poco prima del matrimonio, Thanappa riceve una tragica lettera sul fratello di Ramanujam. Decide di non consegnarla.

La morale della storia: Nonostante le migliori intenzioni, le nostre azioni possono causare più danni ai nostri cari di quanto non avessimo mai avuto intenzione. La storia parla del complesso gioco di relazioni e dei sentimenti che sono sempre presenti nei nostri circoli sociali, ma di cui spesso siamo ignari.

Nota: Potete trovare questa storia nella collezione di storie di questo autore in formato PDF qui. 

8. “Harrison Bergeron” di Kurt Vonnegut, Jr

Difficoltà di lettura: Medio bassa

Siamo nell’anno 2081 e tutti sono stati posti allo stesso livello forzatamente. Per ottenere ciò, tutte le persone superiori in qualunque modo sono state declassate dal governo.

Le persone intelligenti sono distratte da rumori fastidiosi. I bravi ballerini devono indossare pesi in modo che non danzino troppo bene. Le persone attraenti indossano maschere brutte in modo che non sembrino migliori di chiunque altro. Tuttavia, un giorno c’è una ribellione e tutto cambia per un breve istante.

La morale della storia: La tecnologia dovrebbe sempre aiutarci migliorare. Ma in questo caso, vediamo che può essere usata per disabilitare il nostro talento. Inoltre, lo scrittore ci mostra come l’uso insensato di un singolo valore come l’uguaglianza possa creare più sofferenza per tutti.

9. “The School” di Donald Barthelme

Difficoltà di lettura: medio bassa

Un insegnante sta narrando tutti gli incidenti recenti avvenuti al campus. Innanzitutto, menziona un giardino in cui tutti gli alberi sono morti. Molto presto iniziano a verificarsi morti di tutti i tipi.

La morale della storia: La maggior parte degli adulti non sa come affrontare la morte, anche se vuole insegnare ai bambini a farlo. Ci fa capire quanto siano inefficienti i nostri sistemi educativi perché non possono aiutarci ad affrontare le questioni fondamentali della vita.

Alla fine, gli studenti iniziano a perdere la fiducia in tutto e gli adulti devono mettere in scena uno spettacolo d’amore per rendersi meno intimoriti. Mostra l’inadeguatezza degli adulti a spiegare e comprendere la morte, e quindi fingono semplicemente di essere capaci di farlo. In questo modo, il ciclo di incomprensioni ed l’aggiramento dei problemi della vita continua.

10. “Girl” di Jamaica Kincaid

Difficoltà di lettura: medio bassa

Una madre sta spiegando alla figlia come vivere la propria vita in modo corretto. La figlia non sembra aver nulla da dire.

La morale della storia: Tecnicamente questa storia non è considerata tale poiché in assenza di una trama. “Girl” (ragazza) parla di come le ragazze vengono educate a vivere soggette a restrizioni fin da piccole. La madre le insegna di fare tutte le faccende domestiche, precisando che è il suo unico scopo.

A volte la madre le dice di non attirare l’attenzione, di non parlare con i ragazzi e di stare sempre lontano dagli uomini. D’altra parte, suggerisce anche che dovrà essere attraente per i panettieri e altri maschi disponibili nella società per vivere una vita agiata.

Questa storia riguarda queste idee contrastanti che le ragazze devono affrontare quando crescono.

11. “Rikki-Tikki-Tavi” di Rudyard Kipling

Difficoltà di lettura: medio bassa.

“Rikki-Tikki-Tavi” parla di una mangusta che visita regolarmente una famiglia in India. La famiglia lo nutre e gli lascia esplorare la loro casa, ma temono che possa mordere il loro figlio, Teddy. Un giorno un serpente sta per attaccarlo, quando la Mangusta lo uccide. Alla fine, diventa parte della famiglia per sempre.

La morale della storia: Questa è una semplice storia di esseri umani e animali che vivono insieme come amici. È vecchia, ma il linguaggio è abbastanza facile da capire. Ci ricorda che gli animali possono anche provare sentimenti d’amore e, come gli umani, proteggeranno qi loro cari.

12. Excerpt from “Little Dorrit” di Charles Dickens

Difficoltà di lettura: medio bassa

Dorrit è una bambina il cui padre è stato in prigione più di quanto lei possa ricordare. Poiché non erano in grado di pagare i loro debiti, l’intera famiglia era costretta a trascorrere i loro giorni in cella.

Dorrit pensa al mondo esterno e desidera vederlo. Questa storia narra della sua famiglia e della loro vita in prigione. Il romanzo racconta come riescano a uscire e come Dorrit riesca a non dimenticare la gentilezza delle persone che l’hanno aiutata.

La morale della storia: l’ingiustizia è spesso riservata ai poveri. “Little Dorrit” (la piccola Dorrit) ci descrive in modo chiaro come funziona la società. Riguarda il governo che incarcera la gente per non essere in grado di restituire i loro prestiti, una pratica storica che lo scrittore odiava dal momento che suo padre venne punito in modo simile. La storia rivela come i ricchi ingannino i poveri e poi li mettano in prigione.

13. “To Build a Fire” di Jack London

Difficoltà di lettura: medio bassa

Un uomo viaggia verso un luogo freddo e isolato chiamato Yukon. Ha solo il suo cane a fargli compagnia. Durante il suo viaggio ignora tutti i consigli che la gente gli suggerisce e da la sua vita per scontata. Infine capirà la vera forza della natura e come la vita degli umani sia in realtà fragile.

La morale della storia: il classico scontro tra vita e morte ci ha sempre affascinato. La natura è spesso vista come quella estrema potenza da rispettare e da temere. L’uomo di questa storia è menefreghista e, nonostante abbia informazioni utili, commette degli stupidi errori. Prende il potere delle forze naturali troppo alla leggera.

L’animale è l’unico ad essere prudente e ragionevole in questa situazione pericolosa. Alla fine i lettori si chiedono chi sia davvero intelligente: l’uomo che non riesce ad affrontare la natura o il cane che potrebbe sopravvivere?

14. “Evil Robot Monkey” di Mary Robinette Kowal

Difficoltà di lettura: media

Sly è uno scimpanzé che è molto più intelligente di altri esseri della sua specie. Ama giocare con l’argilla su un tornio da vasaio tutto il giorno e ama stare per i fatti propri. Ma un giorno, quando i bambini della scuola lo provocano, perde la calma e reagisce in modo aggressivo. Vedendo questo, l’insegnante lo punisce e gli toglie la sua argilla.

La morale della storia: Sly è un personaggio che non si adatta alla società. È troppo intelligente per gli altri scimpanzé, ma gli umani non lo accettano. È punito per aver reagito secondo la sua natura. Ma il modo in cui gestisce la sua rabbia, alla fine, lo fa sembrare più maturo della maggior parte degli esseri umani. Nominato per il premio Hugo, molti lettori si sono rivisti in Sly poiché vedono somiglianze con le loro vite.

15. “The Zero Meter Driving Team” di Jim Shepherd

Difficoltà di lettura: media

Il disastro nucleare di Chernobyl fu uno degli incidenti più catastrofici del ventesimo secolo. Questa è una storia riguardo quell’evento, visto attraverso gli occhi di un padre e dei suoi figli. La famiglia è stata sfortunata abbastanza da essere vicina all’area del disastro e fornire un resoconto dettagliato dell’incidente.

La storia espone l’intero sistema di corruzione che ha portato a una massiccia esplosione, prendendo vite innocenti e avvelenando multiple generazioni.

Il vocabolario tecnico e le parole straniere rendono questo testo un po’ più difficile. Tuttavia, la trama è relativamente facile da seguire.

La morale della storia: non è un segreto che i governi mentono al proprio popolo. Ma a volte queste bugie possono costare vite. Molto spesso lo accettiamo come una cosa normale, ma questo racconto ci apre gli occhi sul costo della nostra indifferenza.

La storia è suddivisa in piccole parti che la rendono facile ed emozionante da leggere. I vari eventi riguardano la vita in quella che allora era conosciuta come Unione Sovietica. Proprio come ogni altra buona storia tratta anche di relazioni umane e di come cambino a causa di eventi storici.

16. “The Monkey’s Paw” di W.W. Jacobs

Difficoltà di lettura: media

Un uomo porta una zampa di scimmia magica dall’India che concede tre desideri a tre persone. Quando la famiglia White la compra, si rende conto che a volte non vorrebbero che i loro desideri si avverassero.

La morale della storia: A volte desideriamo delle cose, ma non pensiamo alle loro conseguenze. In questa storia il personaggio si pente immediatamente dei desideri diventati realtà dato che alla fine qualcuno muore o qualcosa di brutto accade. I personaggi  non avrebbero mai pensato che i loro desideri potessero distruggere le persone e le loro vite.

17. “The Story of an Hour” di Kate Chopin

Difficoltà di lettura: media

La signora Mallard soffre di problemi di cuore che potrebbero ucciderla. Quando suo marito muore, le persone che vanno da lei a darle questa notizia lo fanno in modo gentile. Quando viene informata, scoppia in lacrime. Alla fine va nella sua stanza e si chiude dentro.

Tuttavia, mentre pensa al futuro, avverte quell’idea di libertà dopo la morte del marito. Dopo un’ora, il campanello suona e suo marito si trova li davanti, vivo e in forma. Quando lo vede ha un attacco di cuore e muore.

La morale della storia: il matrimonio può risultare una prigionia per alcune donne. Quella che troviamo in questa storia sembra decisamente in un grosso fardello. Nonostante il suo dolore, la signora Mallard è in grado di mantenersi in salute con la speranza della libertà da suo marito.

Ma appena realizza che deve tornare alla vita di sempre, il suo corpo collassa. La storia esplora il conflitto di emozioni umane di dolore e speranza in un breve arco di tempo e l’impatto che può avere sulla mente e sul corpo di una persona.

18. “A Tiny Feast” di Chris Adrian

Difficoltà di lettura: media

I personaggi principali sono tratti dalla famosa opera teatrale di Shakespeare “Sogno di una notte di mezza estate”. Tuttavia, in questa storia la trama e il concetto sono completamente diversi. Titania e Oberon sono i governatori di un mondo fatato e affrontano i problemi del loro matrimonio. Un giorno trovano un bambino umano e decidono di adottarlo. Sperano che questo bambino li aiuti a salvare la loro relazione.

Tuttavia, il bambino sviluppa una malattia mortale e le fate non hanno idea di cosa fare in quanto non hanno mai conosciuto la malattia o la morte. Questa è una storia tragica su come cerchino di capire qualcosa che non hanno mai visto prima e sul loro profondo amore per qualcosa di così diverso da loro.

La morale della storia: La storia è in grado di esplorare le relazioni umane attraverso creature immaginarie. Mostra il dolore dei genitori e l’incertezza di sapere se il loro bambino li riconoscerà mai come tali. Cattura anche splendidamente il senso dell’ignoto e l’impotenza che ogni essere umano deve affrontare di fronte ad esso.

Ci auguriamo che la lettura di queste brevi storie in inglese sia di vostro gradimento e che vi aiutino ad ampliare le vostre competenze.
Buona lettura!

Un’ultima cosa…

Apprendere l’inglese con le storie brevi è magnifico.

Ma c’è una parte molto difficile.

A volte è difficile comprendere ogni singola parola della pagina.

Altre volte, cercare le parole e riscriverle richiede tanto lavoro.

Bene, esiste un modo più facile per apprendere i veri contenuti di inglese: FluentU!

FluentU offre filmati autentici come video musicali, pubblicità, notiziari e monologhi motivazionali e li trasforma in strumenti di apprendimento della lingua inglese. Imparerete l’inglese parlato nella vita reale!

FluentU permette di apprendere l’inglese attraverso popolari talk show, video musicali e pubblicità divertenti, come potete vedere qui:

brevi-storie-in-inglese

L’app di FluentU rende semplice la visione di video inglesi. I sottotitoli sono interattivi, ciò significa che potrete cliccare su qualsiasi parola vogliate per vedere definizioni, immagini ed esempi utili.

brevi-storie-in-inglese

 

Ad esempio, cliccando sulla parola “brought”, questo è ciò che vedrete:

brevi-storie-in-inglese

Imparate il vocabolario usato in ogni video attraverso i quiz! Scorrete a destra o a sinistra per vedere altri esempi riguardo la parola in questione.

brevi-storie-in-inglese

C’è di più! FluentU terrà traccia dei vocaboli con cui entrerete in contatto. Vi suggerirà esempi e video basandosi sulle parole che avete imparato. Sarà un’esperienza del tutto personalizzata.

Cominciate a usare FluentU sul sito web col vostro tablet o PC oppure, ancora meglio, scaricate l’app dall’iTunes store.


Dhritiman Ray è uno scrittore di fiction, poesia e non-fiction. È specializzato in argomenti come educazione, psicologia e stili di vita. Per saperne di più cliccate qui.

If you liked this post, something tells me that you'll love FluentU, the best way to learn English with real-world videos.

Experience English immersion online!

Enter your e-mail address to get your free PDF!

We hate SPAM and promise to keep your email address safe

Close