pronuncia-inglese

L’importanza della pronuncia in inglese: ecco una guida, per evitare le incomprensioni!

Vi racconterò un piccolo aneddoto inerente all’importanza della pronuncia inglese!

“I am so worried” (Sono così preoccupato), disse il mio studente colombiano.

“My doctor is traveling abroad and I haven’t heard from her in two days!”(La mia dottoressa è in viaggio all’estero e non la sento da 2 giorni).

Wow, deve davvero voler bene alla sua dottoressa!“, pensai.

Non è qualcosa per cui la gente si preoccupa, di solito!

Avete capito dov’è l’errore?

Non me ne sono accorto per un po’, poi lessi sul suo quaderno che la “figlia” (daughter) era in viaggio!

Adesso le sue preoccupazioni (e la sua storia), hanno molto più senso.

Immediatamente, organizzai un’esercitazione spiegando la differenza di pronuncia tra le parole in inglese “doctor” and “daughter

Quella fu una lezione che molti alunni, di solito, imparano “nel modo difficile”, ovvero facendo una figuraccia. La pronuncia inglese è estremamente importante se volete essere compresi ed evitare fraintendimenti.

La pronuncia non dovrebbe mai essere sottovalutata, per questo motivo, di seguito, troverete una guida ai più importanti aspetti della pronuncia inglese e agli errori più comuni, insieme ad alcune risorse che vi permetteranno di migliorare la vostra pronuncia generale.

Se ve lo state chiedendo… la figlia del mio studente chiamò il padre lo stesso giorno: stava benissimo!

L’importanza della pronuncia in inglese: ecco una guida, per evitare le incomprensioni!

Come sottolineato dalla storiella precedente, i neofiti possono essere fraintesi facilmente se pronunciano una parola in maniera errata.

Inoltre, pronunciando male una sola parola (come nel caso del mio studente) alcuni penseranno di aver capito e non chiederanno spiegazioni! Ciò può condurre a complicate incomprensioni!

Ecco perché è importante identificare e correggere gli errori di pronuncia inglese più comuni (vi mostreremo come tra poco) per instaurare relazioni chiare con nuovi amici che parlano in inglese, con contatti lavorativi o con figure professionali come camerieri, parrucchieri e molti altri.

Cominceremo parlando di due elementi molto importanti della pronuncia inglese che molti dimenticano.

Non ignorate questi importanti elementi della pronuncia inglese

Enfatizzazione

In un contesto linguistico, con la parola enfatizzazione ci si riferisce alla sillaba maggiormente enfatizzata in una parola.

In alcune lingue, come lo spagnolo, per indicare le enfatizzazioni si utilizzano gli accenti. In inglese, purtroppo, non si usano. Dunque l’enfatizzazione delle sillabe corrette è estremamente importante quando si parla in inglese, in quanto il significato di una parola può cambiare del tutto in base alla sillaba enfatizzata.

Nell’esempio successivo, divideremo le sillabe con trattini ( – ) e segnaleremo l’enfatizzazione in grassetto.

Considerate la parola “contest“, composta da due sillabe: con-test.

Potreste far cadere l’enfatizzazione sulla prima o sulla seconda sillaba in questo modo:

/con-test/

/con-test/

La parola con l’enfatizzazione sulla prima sillaba è un sostantivo che significa “a competition” (una competizione). La parola in cui l’enfatizzazione cade sulla seconda sillaba, invece, è un verbo e significa “to oppose”(opporsi)! Noterete che, in questo caso, l’enfatizzazione non cambia solo il significato della parola, ma anche il tipo!

Potete ascoltare la corretta pronuncia in inglese di entrambe le parole, paragonate l’una accanto all’altra, tramite questo file audio su Forvo, un dizionario online dedicato alla pronuncia.

Proviamo con un altro esempio:

La parola “present” è composta da due sillabe che possono essere enfatizzate in modo diverso, in base a cosa si vuole esprimere:

/pres-ent/ (ascolta la pronuncia)

/pre-sent/ (ascolta la pronuncia)

Il primo esempio è un sostantivo, significa “dono” o “regalo“. Il secondo è un verbo, “presentare”.

Word Stress  è una grande risorsa per esercitarsi nella pronuncia e nella corretta enfatizzazione. Troverete esercizi in cui vedrete delle parole divise in sillabe, e dovrete cliccare su quella che andrebbe enfatizzata.

Durante l’esercizio, verrà tenuto il conto delle enfatizzazioni che indovinerete, così da permettervi di tenere traccia dei vostri progressi. Inoltre, con un click, scoprirete altri dettagli sulla parola in questione, come la sua definizione, di quale parte del discorso si tratta e la sua trascrizione in alfabeto fonetico internazionale (IPA). 

Intonazione

Non alzando o abbassando la voce durante certe parti di alcune frasi, sembrerete una pessima imitazione di un robot!

Per intonazione si intende l’aumentare o il diminuire del tono della voce durante una conversazione. Un’intonazione errata può cambiare il significato di una frase, o semplicemente farla sembrare molto strana per un madrelingua. Sono particolarmente importanti per aggiungere sfumature alle frasi e per esprimere sentimenti.

Pensate, ad esempio, alla frase “Why are you home so late?” (Perché sei rientrato a casa così tardi?)

Immaginate di fare al vostro partner questa semplice domanda genuinamente, col solo scopo di sapere come mai sia rientrato tardi. Probabilmente abbasserete l’intonazione alla fine della frase.

Ora, invece, immaginate di essere arrabbiati col vostro partner, sicuri che sia rientrato in ritardo a causa di eventi che vi renderebbero certamente nervosi. Utilizzando un tono accusatorio, la tonalità inizialmente salirà per poi precipitare improvvisamente.

Abituarsi alla corretta intonazione è estremamente importante se volete parlare con naturalezza e mantenere l’ascoltatore concentrato sul contenuto delle vostre frasi. Ecco una guida dettagliata su come gli inglesi utilizzino l’intonazione in diversi contesti.

Gli errori più gravi che dovreste evitare per raggiungere la perfetta pronuncia in inglese

Errore n. 1: pronunciare gli “Heteronyms”nello stesso modo.

Gli Heteronyms sono parole che si scrivono esattamente nello stesso modo ma che hanno significati differenti.

Ad esempio, “read” sembra esattamente identico sia al presente che al passato.

I read a chapter from “Harry Potter” every night.
Leggo un capitolo di Harry Potter ogni notte.

I read the textbook assignment before this morning’s class.
Ho letto la lezione sul libro prima della lezione di questa mattina.”

La pronuncia, nei due casi, è piuttosto diversa: nel presente si usa una “e” lunga, come “reed”, mentre nella forma al passato si usa una “e” corta, più simile a “red”. Su Forvo potete trovare dei file audio in cui si sottolinea la differenza tra il passato e il presente di “read”.

Per evitare questi errori, gli studenti dovrebbero prendere confidenza con gli heteronyms che si utilizzano più di frequente. L’università del Michigan offre un’utile lista degli heteronym più comuni e informazioni sulla loro pronuncia.

Errore n. 2: pronunciare le vocali in un solo modo

Le vocali inglesi possono essere complicate, in quanto una sola lettera può suonare in diversi modi.

Ad esempio, una piccola vocale come la”o” ha ben tre diversi suoni, senza contare i suoni diversi che può assumere se si combina con altre vocali!

Ascoltate le seguenti parole utilizzando i prossimi link:

dove

lose

wolf

Fate caso a come ogni “o” venga pronunciata in maniera diversa.

È estremamente importante dedicare del tempo allo studio di ogni possibile suono di ogni vocale della lingua inglese. Per una guida dettagliata sui suoni delle vocali nella lingua inglese, leggete questo articolo.

Errore n. 3: pronunciare “th” in un solo modo.

Ecco un errore molto simile a quello menzionato precedentemente. In inglese, la sillaba “th” ha due pronunce diverse, cosa che molti studenti tendono a dimenticare.

“Th” può essere vibrato o non vibrato: ecco come dovrebbe suonare:

“Th” vibrato nella parola “than”

“Th” non vibrato nella parola “path”

Il modo più semplice per riconoscere la differenza è posizionare le dita sulla gola e controllare se sentite o meno la vibrazione.

Potete trovare un lista di parole in cui si usa la “th” vibrata in questa pagina della University of California Berkley, mentre questa è dedicata alla “th” non vibrata.

Errore n. 4: pronunciare lettere mute

È importante ricordare che, in inglese, le parole non si pronunciano esattamente come si scrivono. Molto spesso, alcune delle lettere presenti nelle parole inglesi non vanno pronunciate affatto.

Considerate la parola “used” negli esempi seguenti:

I used the last of the shampoo.

I used to hate broccoli.

Quando la parola non è accoppiata al “to”, la “d” finale andrebbe pronunciata. In caso contrario, come avete visto nell’esempio, la pronuncia della “d” finale andrebbe evitata.

Complicato, vero? Ecco un video utile per abituarsi ad alcune delle più comuni lettere mute della lingua inglese.

Le migliori risorse per esercitarsi nella pronuncia in inglese

Esistono svariate risorse online che potreste utilizzare per esercitarvi nella pronuncia in inglese, ve elencheremo cinque da cui potreste iniziare:

BBC Learning English

pronuncia-inglese

Se imparate con maggior semplicità attraverso i filmati e gli audio, i video di questo sito saranno degli ottimi strumenti per perfezionare la pronuncia nell’accento britannico.

Potreste cominciare dalla serie “Tim’s Pronunciation Workshop”, che copre una grande varietà di argomenti inerenti alla pronuncia e include le trascrizioni dei filmati.

I filmati comprendono argomenti come la pronuncia dell’ “h” in inglese e i due diversi modi per pronunciare “the”.

Le lezioni di pronuncia vengono proposte in maniera divertente e riguardano sempre argomenti di conversazione quotidiani.

In fondo alla pagina del sito, potrete trovare delle video-istruzioni su come pronunciare i suoni individualmente in inglese.

FluentU

pronuncia-inglese

FluentU è lo strumento perfetto se volete imparare la pronuncia in inglese come un madrelingua… senza dover comprare un biglietto aereo! FluentU offre autentici filmati e audio inglesi come anteprime di film, notizie sportive, filmati di Youtube, monologhi motivazionali e molto di più… trasformati in lezioni di lingua personalizzati

Ogni video include sottotitoli interattivi. Cliccando su qualsiasi parola, metterete in pausa il video automaticamente e potrete ascoltarne la pronuncia e scoprirne la definizione. Vi verranno mostrati anche altri video in cui quella parola viene utilizzata, così la sentirete pronunciata da altre persone in differenti contesti.

Inoltre, con FluentU, avrete accesso a schede mnemoniche multimediali e quiz per ampliare il vocabolario ascoltando le varie pronunce.

Imparerete come pronunciare e contestualizzare nuove parole, mentre “assorbirete” l’inglese proprio come fanno i madrelingua! Inoltre, trattandosi di filmati creati per i madrelingua, vi abituerete alle corrette intonazioni e alle esatte enfatizzazioni.

I video sono suddivisi in base al genere e al livello di inglese, quindi sarà molto semplice trovare quello adatto a voi. Potete dare un’occhiata all’intera raccolta di filmati di FluentU registrandovi per una prova gratuita e scaricando le app per dispositivi Android e iOS!

Cambridge Dictionary

pronuncia-inglese

Per studiare sia l’accento americano che quello britannico, potrete sfruttare un dizionario come “Cambridge Dictionary”, che offre paragoni tra i diversi accenti.

Per motivarvi, il sito vi permette di creare liste di vocaboli e quiz che potrete salvare per ripassare in futuro. Potrete lavorare sui termini che vi mettono maggiormente in difficoltà!

ManyThings.org

pronuncia-inglese

Un altro metodo perfetto per esercitarsi nella pronuncia inglese è lavorare sulle coppie minime (parole che si differenziano tra loro solo per un suono) con l’aiuto del sito ManyThings.org, che offre varie risorse di studio agli studenti di inglese. Concentrarsi sulle coppie minime aiuta a “calibrare il proprio orecchio” e a rendersi conto dei propri errori di pronuncia.

Potrete scegliere tra tonnellate di coppie minime e ascoltare le loro pronunce, per poi mettervi alla prova con dei quiz.

Nel sito vi sono 24 lezioni sulle coppie minime da studiare, quindi non rimarrete a corto di risorse di studio per un bel pezzo!

Corso di alpabeto fonetico internazionale su Memrise

pronuncia-inglese

Imparare l’alfabeto fonetico internazionale potrebbe essere un’ottima idea, in quanto viene utilizzato per le trascrizioni fonetiche. Se conoscete l’ IPA (International Phonetic Alphabet), potete capire la corretta pronuncia di una parola semplicemente cercandola nel dizionario e controllando la sua trascrizione fonetica.

Potreste esercitarvi nell’IPA con esercizi e file audio su Memrise, un sito dedicato all’apprendimento delle lingue basato sulla memorizzazione.

Lo studio dell’IPA verrà suddiviso in 14 lezioni. Avrete la possibilità di mettere alla prova le vostre conoscenze con registrazioni di audio, esercitazioni di battitura ed esercizi relativi all’apprendimento dell’IPA.

 

Ci auguriamo che abbiate compreso quanto lo studio della corretta pronuncia sia di vitale importanza… e che questo articolo vi sia stato di ispirazione per continuare a studiare questa /im-por-tant/ competenza!


Camille Turner è una scrittrice freelance e un’esperta insegnante di inglese.

If you liked this post, something tells me that you'll love FluentU, the best way to learn English with real-world videos.

Experience English immersion online!

Enter your e-mail address to get your free PDF!

We hate SPAM and promise to keep your email address safe

Close