parole-inglesi-più-comuni

Le 30 Parole Inglesi Più Comuni: Scoprite Quali Sono e Come Utilizzarle

Possono essere piccole, ma non dovreste sottovalutarle.

Le parole inglesi non hanno bisogno di essere lunghe e complicate per creare confusione.

Si dice to? Oppure two? O forse too?

Wear will I find the answer? No, aspettate questo è sbagliato.

We’re will I find the answer? Accidenti anche questo!

Where will I find the answer?

Ecco, una delle cose più difficili da padroneggiare della lingua inglese sono quelle parole piccole ma molto comuni che sentirete praticamente in qualsiasi frase.

La buona notizia è che non appena avrete appreso le parole inglesi più comuni, e imparato ad utilizzarle adeguatamente in diverse situazioni, improvvisamente sarete in grado di esprimere quasi qualsiasi idea!

Di seguito vi forniremo tutte le informazioni di cui avrete bisogno per imparare le parole inglesi più comuni e i loro significati. Inoltre, vi offriamo alcuni consigli per aiutarvi ad arricchire il vostro vocabolario in modo ancora più semplice.

Qual è l’Utilità di Imparare le Parole Inglesi Più Comuni?

Conoscere parole inglesi lunghe e complicate senza conoscere le parole più piccole e semplici risulta abbastanza inutile.

Provate a pensare alle parole inglesi più comuni come a dei mattoni per costruire il linguaggio. Ci permettono di costruire frasi solide e di tanti tipi differenti. Le userete continuamente per esprimere idee fondamentali in inglese.

Conoscere le parole inglesi più comuni vi aiuta anche a capire meglio i madrelingua inglesi. In quanto, come vedrete nella lista proposta di seguito, si tratta di parole utilizzate costantemente. Non riuscire a capire nessuna di queste parole equivale ad una enorme lacuna nella vostra comprensione dell’inglese.

Infine, è importante studiare le parole inglesi più comuni in quanto possono essere facilmente confuse tra loro. Infatti, alcune di esse appaiono molto simili o presentano significati analoghi. Altre possono essere difficili da spiegare oppure avere dei significati leggermente differenti quando utilizzate in determinati contesti.

Più avanti in questo articolo, vi offriamo le parole inglesi più comuni divise per categorie in modo che riusciate a ricordarle e ad utilizzarle con più facilità.

Attività Pratiche che vi Aiuteranno a Imparare le Parole Inglesi Più Comuni

Vedere, leggere e utilizzare le parole in maniera consistente vi aiuterà a memorizzarle più facilmente.

Impara a Utilizzare le Parole in Contesti Reali con FluentU

FluentU offre video autentici in inglese, come trailer cinematografici, video musicali, discussioni interessanti e tanto altro, potenziati con strumenti di arricchimento del vocabolario personalizzati.

Ciascun video è dotato di sottotitoli interattivi. Vi basterà posizionare il puntatore del mouse sopra una parola e il video si stopperà automaticamente. FluentU vi fornirà la definizione, un’immagine facile da ricordare e la pronuncia madrelingua della parola. Fatto questo, potrete tornare a gustarvi il vostro video!

FluentU offre anche delle carte mnemoniche ed esercizi per ogni video, in modo che non dimentichiate le parole una volta terminata la visione. Inoltre, FluentU monitora i vostri progressi e vi suggerisce nuovi video in base a ciò che avete già appreso.

Tutto ciò significa che potrete guardare appassionanti video in inglese avendo la sicurezza di imparare qualcosa!

Sentirete le parole inglesi più comuni più e più volte in questi video.  Ad esempio, in questo adorabile video filmato nella sede di Google, sentirete dei bambini utilizzare i verbi inglesi più comuni come be e do  svariate volte (troverete ulteriori informazioni su questi verbi più avanti in questo articolo).

I video sono divisi in generi e livelli di apprendimento, in modo che possiate trovare con facilità quelli più adatti a voi. Date un’occhiata alla libreria video completa con una prova gratuita con FluentU a questo indirizzo. Inoltre, potrete guardare qualsiasi filmato e utilizzare tutti gli strumenti di apprendimento direttamente dal vostro smartphone grazie alle applicazioni di FluentU per dispositivi iOS e Android.

Usate delle Note Adesive

Scegliete le parole inglesi che considerate più importanti o più difficili. Scrivete ciascuna parola su una nota adesiva (come un post-it ). A questo punto posizionate la nota adesiva in un luogo di passaggio in casa o a lavoro.

Ogni volta che passerete nei pressi della nota, leggetela o pronunciate la parola a voce alta. Provate a scandirla e utilizzatela in una frase.

Questa attività supporterà la vostra memoria e vi aiuterà ad utilizzare queste parole nelle vostre conversazioni quotidiane sia scritte che parlate.

Tenete un Diario

I diari vi aiutano a riflettere sul vostro apprendimento. Provare a ricordare e mettere su carta i momenti della vostra giornata e cercate di utilizzare almeno cinque o dieci parole inglesi tra le più comuni. Utilizzare le parole che avete imparato vi aiuterà a non farle scappare dalla vostra mente.

Inoltre, scrivere del vostro apprendimento in un diario vi farà sentire meglio! Farà tanto bene alla vostra autostima. Inoltre, vi sarà utile averlo a portata di mano ogni qual volta non riuscirete a ricordare una particolare parola.

Fate dei Giochi Basati sulle Parole

Divertitevi con le parole! Imparate ad usare giochi basati sul linguaggio come hangman (gioco dell’impiccato), crosswords  (parole crociate) o Scrabble (versione inglese dell’italiano Scarabeo). Si tratta di giochi popolari inglesi (ma diffusi anche in Italia) basati sulle parole, dove potrete imbattervi in tante parole comuni. Questi passatempi vi offrono un’esperienza di apprendimento divertente e memorabile.

Siate degli Investigatori di Parole

Cercate le parole inglesi più comuni intorno a voi in ogni momento. Osservate insegne e poster in inglese. Cercatele nei giornali e nelle riviste. Navigate in internet. Provate a vedere quante parole inglesi comuni riuscite a trovare.

Quest’attività vi permette di comprendere quanto spesso i madrelingua inglesi utilizzino queste parole e trasforma ogni giornata una interessante lezione di inglese.

Chiedete il Significato

Non siate timidi. Imparare le parole inglesi più comuni è più facile se ne chiedete il significato!

Quando state seguendo una lezione di inglese o state parlando con un madrelingua, non abbiate paura di chiedere cosa significhi una parola che non avete capito!

Chiedete ai vostri interlocutori di ripetere la parola a voce alta e cercate di utilizzarla nello stesso modo.  Chiedere direttamente ad un madrelingua inglese rappresenta un ottimo modo per ottenere delle spiegazioni utili e chiare.

Scoprite Le 30 Parole Inglesi Più Comuni e Come Utilizzarle

La lista proposta di seguito è stata redatta utilizzando i dati del Corpus of Contemporary American English.

Ci concentreremo sulle 30 parole inglesi più comunemente utilizzate, tuttavia, come menzionato sopra, le divideremo in categorie per renderle più facili da memorizzare. Potrete consultare le parole in ordine di frequenza (quanto spesso vengono utilizzate) su questa pagina.

Inoltre, vi forniamo i loro significati e i loro usi più comuni nella vita di tutti i giorni

Articoli

the (il, lo, la, i, gli, le)

The è un “definitive article” (articolo determinativo). Si utilizza prima di un nome (di persona, luogo o cosa), quando ci si vuole riferire a qualcosa di preciso.

The sandwich I ate for lunch was delicious.
Il panino che ho mangiato a pranzo era delizioso

a (un, uno, una)

Al contrario, a è un “indefinite article” (articolo indeterminativo). Anch’esso viene utilizzato prima di un nome, ma si utilizza quando ci si riferisce a qualcosa di non specifico.

I would love to eat a sandwich.
Mi piacerebbe tanto mangiare un panino.

Quando utilizzato prima di una parola che inizia con un suono vocalico, a si trasforma in an.

I would love to eat an apple.
Mi piacerebbe tanto mangiare una mela

Verbi

I verbi sono parole che indicano un’azione. Ricordate che i verbi inglesi a volte cambiano a seconda del soggetto e del tempo utilizzato nella frase.

be (essere)

Be si utilizza per comunicare l’esistenza o lo stato di qualcosa.

Everyone wants to be free.
Tutti vogliono essere liberi

have (avere) 

Have è una parola utilizzata per esprimere possesso. Può riferirsi a oggetti o cose che appartengono fisicamente a qualcuno, così come a concetti più astratti.

I have a cat.
Io ho un gatto

I have a meeting today.
Oggi ho un appuntamento

Un altro uso comune della parola have consiste nell’indicare qualcosa che si deve fare.

I have to go grocery shopping because there is no food in the house.
Devo andare al negozio di alimentari perché a casa non è rimasto nulla da mangiare.

do (fare)

Do si utilizza per parlare di un azione da completare/completata.

I will do my work.
Farò il mio lavoro

say (dire)

Say significa comunicare verbalmente.

I say hello to my mother when I see her.
Quando vedo mia madre, le dico ciao.

Congiunzioni

Le congiunzioni si utilizzano per collegare dei concetti all’interno di una frase.

and (e)

Due concetti possono essere uniti in una frase utilizzando la parola and. Questo elemento permette di rendere una frase più dettagliata.

The girl went to the kitchen and made a cup of coffee.
La ragazza è andata in cucina e ha preparato una tazza di caffè.

I am wearing a sweater and a jacket.
Indosso un maglione e una giacca.

or (o)

La parola or funziona in modo simile alla parola and. Tuttavia, collega dei concetti separati oppure sottolinea come uno di questi sia differente dall’altro. Si utilizza per esprimere un’opzione o un modo di pensare differente.

Would you like tea or coffee?
Vuoi del tè o del caffè?

We can have the meeting in the office or by phone.
Possiamo fare la riunione in ufficio o al telefono.

but (ma)

La parola but collega sue concetti per mostrare in che modo sono contrari o differenti. Si utilizza anche per esprimere l’accadere di due eventi slegati o contrari tra loro.

It was sunny but she was cold.
C’era il sole, ma lei aveva freddo.

I want to go to the bar, but I have to finish my work.
Voglio andare al bar, ma devo finire di lavorare.

Preposizioni

Le preposizioni indicano in che modo un nome è funzionale ad altri concetti.

of (di, da)

Of è una parola molto utile che serve per spiegare la relazione tra due cose.

Spesso la sentirete usare per descrivere il ruolo o la posizione di qualcuno.

The president of the United States.
Il presidente degli Stati Uniti

Of può inoltre indicare dove si trovano le cose. In questi casi si utilizza in combinazione con parole che esprimono direzione come to the right of oppure to the left of.

The table is to the right of the door.
Il tavolo si trova a destra della porta.

Inoltre, può indicare la divisione di certi oggetti.

I read most of the books.
Ho letto la maggior parte dei libri.

I took a piece of the pie.
Ho preso un pezzo della torta.

for (per)

Ecco una parola inglese dai molteplici usi.

Normalmente, for si usa per aggiungere un motivo o un significato ad un altro concetto.

I am going to the pool for a swim.
Vado in piscina per fare una nuotata.

He stopped eating sugar for his health.
Ha smesso di mangiare zuccheri per la sua salute

Viene utilizzata anche per esprimere intenzione, possesso o scopo.

This present is for you.
Questo regalo è per te.

I ordered waffles for breakfast.
Ho ordinato dei waffle per colazione.

in (in/dentro)

In illustra la posizione di qualcosa che utilizza lo spazio interno di un altro nome. È il contrario della parola out.

The girl is in the car.
La ragazza è in macchina.

to

To di solito esprime movimento tra due punti.

The boy walked to the park.
Il ragazzo è andato al parco.

with (con)

La parola with si utilizza per indicare l’associazione di due cose. Aiuta a descrivere cose che succedono o esistono nello stesso momento.

John is with Lucy.
John è con Lucy.

on (sopra/acceso)

on si utilizza per indicare qualcosa che sta sopra un’altra, cioè in contatto con la superficie superiore di quest’ultima.

The food is on the table.
Il cibo è sul tavolo.

On può riferirsi anche allo stato di accensione dei dispositivi elettronici.

Turn the TV on so we can watch something!
Accendi la TV così guardiamo qualcosa!

from (da)

From si utilizza per indicare un punto di partenza. Indica da dove ha origine qualcosa oppure il momento di inizio di qualcosa. From aiuta a descrivere una quantità di tempo o distanza.

I come from China.
Vengo dalla Cina.

It will take 10 minutes to walk from the shops.
Per arrivare a piedi dal negozio ci vorranno 10 minuti.

at (a)

At indica dove o quando qualcosa sta accadendo. Esprime quando un nome si trova all’interno, sopra o nei pressi di un certo luogo.

He is at the beach.
Lui è al mare.

Inoltre, at indica il momento nel tempo in cui ha luogo un evento.

She eats at noon every day.
Lei mangia ogni giorno a mezzogiorno.

by

By aiuta le persone a spiegare quando qualcosa si trova vicino a qualcos’altro.

She sat by the tree.

Inoltre, indica quando le persone usano qualcosa con l’aiuto di qualcos’altro.

She got on the train by the back door.

Pronomi

it

It può essere utilizzato al posto di un nome. Questa parola viene normalmente usata per parlare di oggetti inanimati, non per le persone.

Our house is new. It is small and white.
La nostra casa è nuova. (Essa) è piccola e bianca.

I (io)

I si utilizza per parlare di se stessi. Invece di pronunciare il vostro nome, potete usare la parola I.

I am happy today.
Oggi (io) sono felice.

you (tu)

Nello stesso modo in cui I si utilizza per parlare se stessi, you si usa per parlare di un’altra persona. Viene usato quando si parla direttamente con un’altra persona.

What do you think?
Cosa ne pensi (tu)?

he (lui)

He è un’altra parola utilizzata per sostituire un nome. He si utilizza quando si vuole parlare di un soggetto maschile, senza parlare direttamente con lui.

My dad is funny. He tells me jokes.
Mio padre è divertente. (Lui) mi racconta le barzellette.

she (lei)

She si utilizza quando si parla di un soggetto femminile a cui non ci si rivolge direttamente.

She was talking on her phone.
(Lei) stava parlando al telefono.

they (loro/essi)

They si riferisce ad un gruppo di persone od oggetti che non sono inclusi nella conversazione.

The students in the class are tired. They need a break.
Gli studenti sono stanchi. (Loro) hanno bisogno di una pausa.

we (noi)

Invece di usare la parola I per parlare da persona singola, si può utilizzare we per indicare un intero gruppo a cui si appartiene. la parola we si può usare per indicare un gruppo di due o più persone.

We like going to the movies.
A noi piace andare al cinema.

Diversi Significati

Le parole proposte di seguito sono utili per diversi scopi e possono essere categorizzate in modo diverso a seconda del contesto. Ci concentreremo sugli usi più comuni di ciascuna parola.

his

La parola his viene usata per indicare quando un soggetto maschile possiede qualcosa.

Sorprendentemente, nonostante his sia la venticinquesima parola inglese più comune, hers (parola utilizzata per esprimere possesso da parte di un soggetto femminile) si trova al 3.885° posto nella lista del Corpus of Contemporary American English

His car is old.
La sua (di lui) macchina è vecchia.

The man waved to his family.
L’uomo salutò la sua (di lui) famiglia.

that (quel/quello/quella)

That si utilizza quando ci si riferisce a una persona, a una cosa o ad un concetto specifico che non è direttamente coinvolto nella conversazione.

Look at that beautiful tree across the street!
Guarda quel bellissimo albero dall’altra parte della strada!

this (questo/questa)

This è molto simile a that, e molti studenti di inglese hanno difficoltà a fare distinzione tra i due. In generale, this si utilizza con oggetti che sono più vicini, a livello temporale o fisico, a chi parla.

This ring looks wonderful on my finger.
Questo anello sta proprio bene sul mio dito.

not (non)

La parola not si usa per esprimere negazione. Aiuta a spiegare l’assenza di cose, azioni, modi d’essere, etc.

It will not rain today.
Oggi non pioverà.

She is not at work.
Non è a lavoro.

n’t

Ecco questa è strana.

Nessun madrelingua inglese vi direbbe che n’t è una parola. Tuttavia, considerato che viene usata molto frequentemente per esprimere negazione, trova posto nella lista di parole del Corpus of Contemporary American English.

Aggiungere n’t alla fine delle parole indica quando not viene usato in forma contratta.

Combinando not con un’altra parola, not diventa n’t. A questo punto si aggiunge alla fine dell’altra parola. Ciò dà forma ad una nuova parola.

Ad esempio, le due parole is e not si combinano per dare vita alla forma contratta isn’t.

I can’t study today.
Oggi non posso studiare.

My mail hasn’t arrived.
La mia mail non è arrivata

 

Nonostante le loro dimensioni ridotte, le parole presenti in questa lista sono molto importanti. Imparare le parole inglesi più comuni migliorerà notevolmente la vostra abilità comunicativa in inglese. In questo modo, potrete parlare, leggere e scrivere con più sicurezza!

If you liked this post, something tells me that you'll love FluentU, the best way to learn English with real-world videos.

Experience English immersion online!

Enter your e-mail address to get your free PDF!

We hate SPAM and promise to keep your email address safe

Close