grammatica-inglese

8 Video di Grammatica Inglese che Vi Faranno Apprezzare la Poesia

La prima volta che un treno in corsa fu proiettato al cinema gli spettatori scapparono in preda al panico.

Si racconta che le persone pensarono che si trattasse di un vero treno che andava a schiantarsi realmente su di loro.

Potreste già averne sentito parlare.

Probabilmente si tratta di una leggenda.

Ma la cosa che rimane vera di tutto ciò è che i video sono il mezzo di comunicazione che più di qualunque altro ci avvicina alla realtà.

Ci fanno piangere per personaggi inventati, ci fanno bramare luoghi stupendi, ci permettono di viaggiare nel tempo e a volte li preferiamo persino alla vita reale.

Ecco perché i filmati sono la migliore alternativa agli insegnanti in carne ed ossa ed è esattamente il motivo per cui dovremmo integrarli nella nostra routine di studio.

Ciò non significa che non dovreste leggere romanzi, guardare dei film o delle serie TV, ascoltare conferenze o partecipare a delle conversazioni, ma se preferite degli appositi video di grammatica inglese, in questo articolo abbiamo esattamente ciò che fa per voi.

Come Massimizzare il Vostro Apprendimento con i Video di Grammatica Inglese

  • Identificate che tipo di studenti siete. Qual è il modo in cui riuscite ad apprendere meglio? Di solito le persone danno il meglio di loro in uno dei seguenti tipi di apprendimento: uditivo (ascolto), visivo (apprendimento tramite osservazione), lettura / scrittura e cinestesico (cioè l’apprendimento tramite il movimento del proprio corpo). Per scoprire quale tipo di apprendimento vi si addice di più potrete usare diversi test online. Questo vi permetterà di scoprire come approcciarvi ai video di grammatica inglese (per esempio: con o senza sottotitoli, recitando le scene, ascoltando diverse volte e così via).
  • Fissate degli obiettivi intelligenti. I vostri obiettivi devono essere specifici, misurabili, raggiungibili, interessanti e puntuali (fissati per una specifica data). Questi elementi renderanno il vostro apprendimento più efficiente. Un obiettivo standard potrebbe essere “Voglio parlare inglese in modo fluido”, mentre un obiettivo intelligente assomiglierà più al seguente: “Voglio imparare a utilizzare il gerundio in modo corretto inserendolo due volte in una frase ogni giorno per le prossime tre settimane” Ciò vi permetterà di scegliere dei filmati specifici sull’abilità o la struttura grammaticale che desiderate apprendere e di integrarli nella vostra routine di studio.
  • Mettetevi alla prova con altre risorse. Il miglior modo per farlo consiste nell’utilizzare  delle carte mnemoniche, cioè delle carte fisiche o digitali con una domanda su un lato e la relativa risposta sull’altro.
  • Non studiate troppo a lungo o tutto in una volta. Uno studio dello psicologo Hermann Ebbinghaus dimostra che esercitarsi con sessioni brevi per un lungo periodo di tempo, con degli intervalli tra una sessione e l’altra, rappresenta il modo migliore per apprendere. Utilizzate questo metodo in combinazione con le carte mnemoniche.
  • Evitate di affaticare i vostri occhi. Per ogni venti minuti passati a fissare lo schermo, cercate di guardare un oggetto situato a 5-6 metri di distanza per venti secondi. Inoltre, cercate di prendervi una pausa di 15 minuti ogni ora.
  • Imparate insegnando. Studi recenti hanno dimostrato che la semplice prospettiva di spiegare ciò che si impara agli altri spesso migliora la comprensione e la memoria. Trovate qualcuno con cui condividere cioè che avete imparato da un video e preparatevi a spiegarglielo nel dettaglio.
  • Riassumete la lezione. Mentre leggete, guardate un video o studiate, cercate di prendere appunti. Una volta finito, scrivete tre frasi sulle cose più importanti di ciò che avete letto o guardato.
  • Usate la musica per imparare i suoni. Prima di guardare un video musicale, leggete attentamente il testo della canzone e provate a cantarla. Successivamente, provate a cantarla a memoria per vedere quanto riuscite a ricordare.
  • Integrate il tutto con FluentU. I video di grammatica inglese proposti di seguito sono fantastici perché offrono un inglese autentico, così come i video proposti da FluentU! L’unica differenza è che questa piattaforma offre anche degli strumenti di apprendimento unici.Ad esempio, troverete dei sottotitoli interattivi che vi permetteranno di cliccare su qualsiasi parola per ottenerne istantaneamente la sua definizione e varie informazioni grammaticali. Inoltre, avrete la possibilità di esercitarvi con liste di vocaboli, trascrizioni complete, carte mnemoniche e quiz divertenti integrati in ciascun video.Si tratta di un ottimo modo per apprendere l’inglese autentico parlato dai madrelingua, senza dovervi preoccupare di non capire le parole più complesse. Oltre a ciò, potrete portare questi strumenti sempre con voi grazie all’applicazione di FluentU per dispositivi iOS e Android!

8 Video di Grammatica Inglese che Vi Faranno Apprezzare la Poesia

La poesia può risultare difficile per gli studenti di inglese alle prime armi, ma rimane comunque un ottimo modo per “giocare” con il linguaggio. Proprio come cantare al ritmo di una canzone, la poesia vi permette di acquisire una maggior padronanza della lingua. (Dopo tutto, le poesie sono come delle canzoni recitate, giusto?)

Come per qualsiasi altra risorsa, se non riuscite a capire ogni singola parola dei video proposti non dovrete scoraggiarvi (e ricordatevi di attivare i sottotitoli). Limitatevi ad ascoltare le strutture grammaticali!

1. Gerundio e Infinito

Qual è la differenza tra la parola “dancing” e “to dance”?

Quando dovremmo usare una piuttosto che l’altra?

Se questo tipo di cose vi confondono, non preoccupatevi. Per chi sta ancora imparando l’inglese è molto facile sbagliare l’utilizzo di queste forme verbali.

“Dancing” è un esempio di gerundio (gerund), composto dal verbo “dance” con funzione di nome e terminante in -ing.

Lots of people dance during the parade. (verbo)

There was a lot of dancing during the parade. (nome)

“To dance”, invece, è un verbo all’infinito. Ciò significa che di solito è preceduto da “to”, che non cambia in base al soggetto o al tempo verbale e che normalmente (ma non sempre) è preceduto da un verbo.

He dances during every song.
(Lui balla durante ogni canzone)

Il soggetto è “he”, quindi “dance” diventa “dances.”

He likes to dance when the music is loud.
(Gli piace ballare quando la musica è alta)

In questo caso, nonostante il soggetto sia sempre “he”, “to dance” rimane inalterato ed è preceduto dal verbo “likes”.

Ulteriori informazioni: Se desiderate maggiori informazioni sull’utilizzo di queste strutture, in questo fantastico video di grammatica inglese  su YouTube  troverete una spiegazione chiara sulle differenze tra le due forme e su come usarle correttamente.

Poesia: “Stopping By the Woods on a Snowy Evening” di Robert Frost.

Prima di ascoltare la poesia, leggete le seguenti domande. Successivamente, provate a dare le vostre risposte.

Domande:

  • Riuscite a individuare il gerundio e l’infinito in questi versi?
  • Avete notato come vengono usati diversamente?
  • Quali sono gli esempi che vi sono rimasti più impressi?

2. Articoli Determinativi e Indeterminativi

Come suggerisce il nome, gli articoli indeterminativi (indefinitive articles) si usano per parlare di una persona, una cosa o un evento in termini generali.

Give me a ball.
(Dammi una palla)

I questa frase “a” è l’articolo indeterminativo, in quanto chi parla non ha bisogno di una palla specifica ma di una palla qualsiasi.

L’articolo determinativo (definite article) si usa per menzionare qualcosa di specifico.

Give me the toy.
(Dammi il giocattolo)

In questo caso chi parla sta chiedendo un giocattolo specifico.

Questa regola di solito confonde chi nella propria lingua madre non ha bisogno di queste distinzioni.

In inglese, “the” è l’unico articolo determinativo, mentre “a” ed “an” sono gli articoli indeterminativi.

Ulteriori informazioni: Per capire esattamente come si utilizzano gli articoli, potete guardare questo utilissimo video di grammatica inglese della Khan Academy.

Poesia: “Still I Rise” di Maya Angelou

Questa bellissima poesia dell’attivista e poetessa Maya Angelou parla del non perdere la speranza e il rispetto in se stessi malgrado le umiliazioni e la crudeltà.

  • Riuscite a individuare gli articoli determinativi e indeterminativi in questa poesia?
  • In che modo l’utilizzo dell’articolo determinativo “the” nel verso “With the certainty of tides” aggiunge significato alla frase?

3. Nomi Numerabili e Non-Numerabili

I nomi numerabili (countable nouns) costituiscono la maggior parte delle parole inglesi. Indicano cose, luoghi, eventi (e ovviamente persone) che possono essere contati. Di solito presentano forme diverse per il singolare e il plurale.

Alcuni esempi comuni sono: tables, chairs, apple, computers e così via.

Can you move those three tables to another room?
(Puoi spostare quei tre tavoli in un’altra stanza?)

There are only two apples left.
(Sono rimaste solo due mele)

I nomi non numerabili (uncountable nouns) sono quelli che non definiscono nessuna quantità precisa. Di solito si tratta di concetti astratti come “knowledge” (sapere) e “truth” (verità).

A wise man seeks knowledge and truth above everything else.
(Un uomo saggio cerca il sapere e la verità più di ogni altra cosa) 

Dato che sapere e verità sono due cose che non si possono contare, non possiedono una forma plurale. (Tuttavia, in alcuni circoli accademici i filosofi utilizzano i termini “knowledges” (saperi) e “truths” [verità al plurale], ma la lingua inglese non li riconosce ancora ufficialmente.)

Ulteriori informazioni: Questo video di grammatica inglese vi offre una breve spiegazione di questi due tipi di nomi e vi illustra il loro utilizzo standard.

Poesia: “Self Knowledge” di Kahlil Gibran

Una profonda poesia filosofica di Kahlil Gibran che affronta alcune domande sull’identità e su ciò che sappiamo.

Domande:

  • Riuscite a identificare i nomi numerabili come “secrets” e “days”?
  • Notate come nel primo verso i nomi non numerabili come “knowledge,” “thirst” e “silence” trasmettono una sensazione di atemporalità.

4. Phrasal Verbs (Verbi Frasali)

I verbi frasali sono forse la parte più difficile della grammatica inglese in quanto i loro significati sono molto poco intuitivi e quindi devono essere memorizzati.

Un verbo frasale è composto da un verbo seguito da un avverbio o una preposizione, oppure da entrambi.

Ecco alcuni esempi:

throw out
(buttare via)

take in
(capire fino in fondo / accogliere)

make out
(distinguere / vedere / capire)

Una regola importante da ricordare è che la maggior parte delle parole che compongono un phrasal verb devono stare vicine nella frase.

Can you please throw out the trash?
(Ti dispiacerebbe gettare via la spazzatura?) 

Ulteriori informazioni: Questo video di grammatica inglese spiega nel dettaglio i verbi frasali.

Poesia: “She Let Go” di Safire Rose

Domande:

  • Perché la frase “let go” viene ripetuta più volte?
  • In che modo il significato delle singole parole “let” e “go” è diverso?

5. Verbi Irregolari

L’inglese è una lingua complicata e nonostante la maggior parte dei verbi segua uno schema prestabilito per la formazione dei tempi, altri non lo fanno. Questi ultimi sono i verbi irregolari (irregular verbs).

Di solito per formare il tempo passato di un verbo inglese aggiungiamo “-ed” alla fine:

I can’t wait to learn Spanish!
(Non vedo l’ora di imparare lo spagnolo!)

I learned Spanish in high school.
(Ho imparato lo spagnolo alle superiori)

I verbi irregolari non seguono questo schema:

I’m going to the store.
(Sto andando al negozio) 

I went to the store.
(Sono andato al negozio)

Come potete notare il verbo “go” non diventa “goed”, bensì “went”.

Purtroppo, non potete fare altro che memorizzare questi verbi e continuare a usarli nelle vostre conversazioni quotidiane.

Ulteriori informazioni: Questo video di grammatica inglese mostra alcuni schemi tipici dei verbi irregolari utilizzati nell’inglese scritto e parlato.

Poesia: “Crazy English” Irregular Verbs Poem, Richard Lederd

Questa interessante poesia sui verbi irregolari è stata estratta dalla raccolta “Crazy English” di Richard Lederd e riassume i tempi presenti e passati di diversi verbi irregolari.

  • Quale tra i verbi irregolari citati nella poesia vi crea maggiori difficoltà? Provate a usare i verbi che sentite nella poesia all’interno di frasi semplici oppure cercate altri esempi degli stessi in altre poesie o testi.
  • Se vi sentite abbastanza sicuri delle vostre abilità, provate a creare la vostra versione della poesia usando verbi diversi.

6. Forma Attiva e Passiva

Bertha threw the ball to Bess.
(Bertha lanciò la palla a Bess)

The ball was thrown by Bertha to Bess.
(La palla fu lanciata da Bertha a Bess)

Qual è la differenza tra la prima e la seconda frase?

Se state studiando l’inglese già da un po’ di tempo potreste aver notato che la forma attiva della prima frase viene trasformata in forma passiva nella seconda.

La forma attiva (active voice) si ha quando il soggetto (in questo caso Bertha) svolge l’azione (lanciò la palla) espressa dal verbo. La voce passiva (passive voice) si ha quando il soggetto (in questo caso la palla diventa soggetto) subisce l’azione espressa dal verbo (fu lanciata).

Se questa definizione vi sembra confusa, cambiare la forma di una frase potrebbe esserlo ancora di più. In ogni caso, ricordate che la maggior parte delle volte è meglio usare la forma attiva in quanto risulta più chiara e precisa.

Ulteriori informazioni: Fortunatamente, questo video di grammatica inglese spiega nel dettaglio come riconoscere e trasformare le frasi in forma attiva e passiva.

Canzone: “Passive Voice Song”

Questa canzone istruttiva intitolata “Passive Voice Song” vi mostra prima la forma attiva e poi la forma passiva di diverse frasi.

  • Cercate di notare la struttura delle frasi in forma passiva.
  • Imparate a trasformare la forma attiva in forma passiva. Concentratevi particolarmente sull’ordine delle parole.

7. Ordine delle Parole

L’ordine delle parole è semplicemente la posizione occupata dai termini in una frase. L’ordine di parole più comune della lingua inglese prende il nome di SVO cioè “subject-verb-object” (soggetto-verbo-oggetto).

The dog chased the ball. (soggetto=dog, verbo=chased, oggetto=ball)
(Il cane inseguì la palla)

Tuttavia, questo non è assolutamente l’unico ordine di parole che si può avere in inglese. Come abbiamo visto nella sezione dedicata alla forma passiva, l’oggetto può trovare posto anche prima del verbo. Inoltre, l’ordine delle parole può cambiare anche nelle frasi che contengono degli oggetti indiretti.

Ulteriori informazioni: Questo video di grammatica inglese può aiutarvi a capire gli ordini di parole più comuni e come usare diverse combinazioni nella vita di tutti i giorni.

Poesia: “When All My Five and Country Senses” di Dylan Thomas

“When All My Five and Country Senses” questa poesia scritta da Dylan Thomas utilizza le parole in diversi ordini per trasmettere un messaggio preciso al lettore.

  • Leggete questa analisi e rispondete alla domanda proposta in cima: “In che modo l’ordine delle parole in una poesia influisce sul suo significato?”
  • Provate a trovare altre poesie più semplici in inglese e osservate attentamente l’ordine delle loro parole. Riuscite a identificare soggetto, oggetto e verbo? Avete trovato più di uno di questi elementi in una frase specifica?

8. Doppie Negazioni

“We don’t need no education!”

Questa frase è tratta dal famosissimo brano dei Pink Floyd Another Brick in the Wall ed è grammaticalmente sbagliata. L’errore in questione prende il nome di doppia negazione (double negative) e si ha quando una frase contiene, appunto, due negazioni.

In inglese si dice che le parole negative si annullano tra loro, di conseguenza in una frase si deve utilizzare una sola negazione (come no, don’t, can’t, not, isn’t, etc.).

Quando nella canzone “don’t” e “no” si trovano nella stessa frase significa sostanzialmente che chi parla, in realtà, ha bisogno di education (istruzione) in quanto le parole negative si annullano a vicenda:

“We don’t need no education!” = We need education. 

Si tratta di una regola che può confondere e molti studenti di inglese alle prime armi si ritrovano a usare doppie negazioni nelle loro frasi. Questo può derivare dal fatto che molti madrelingua sono soliti infrangere questa regola.

Ulteriori informazioni: Eccovi un video di grammatica inglese che spiega questa regola in modo semplice permettendovi di non commettere gli stessi errori di certe rock star.

Canzone: “I Can’t Get No Satisfaction” dei The Rolling Stones

Il classico del rock, “I Can’t Get No Satisfaction” dei leggendari Rolling Stones utilizza doppie negazioni.

  • In che modo l’uso della doppia negazione migliora l’atmosfera ribelle e arrabbiata di questa canzone?
  • Confrontate l’uso della doppia negazione nella vostra lingua madre. Vale la stessa regola anche in italiano?

 

Ora che avete visto queste regole grammaticali in azione, perché non scrivete una poesia tutta vostra?

Continuate a fare pratica e presto vi ritroverete ad usare queste strutture nelle vostre conversazioni quotidiane!

If you liked this post, something tells me that you'll love FluentU, the best way to learn English with real-world videos.

Experience English immersion online!

Enter your e-mail address to get your free PDF!

We hate SPAM and promise to keep your email address safe

Close